Home > Libri > «Non ho fatto i compiti perché…», di Davide Calì, illustrazioni di Benjamin Chaud
Non ho fatto i compiti perché…
Non ho fatto i compiti perché…

«Non ho fatto i compiti perché…», di Davide Calì, illustrazioni di Benjamin Chaud

Questo è un libro che farà impazzire generazioni intere, mentre le altre si devono ancora riprendere dalle risate. In Non ho fatto i compiti perché… Davide Calì assieme a Benjamin Chaud entrano dritti e a fondo della questione: perché mai un bambino non fa i compiti?

Non ho fatto i compiti perché…

Non ho fatto i compiti perché…

Non ho fatto i compiti perché…

Gli adulti, genitori e maestre, potrebbero rispondere per pigrizia, per noia, perché se ne dimentica. Ma i bambini non potrebbero mai accettare delle spiegazioni così banali e «sgamabili», no! I bambini prendono in prestito dalla fantasia le motivazioni più incredibili. Il protagonista di questo libro ne elenca di davvero esilaranti, spassose, fuori di melone.

Ma, funzionano. Eccome se funzionano.

Così dovete sapere che se un bambino vi dice di non aver fatto i compiti i motivi potrebbero davvero stupirvi: potrebbe aver assistito all’atterraggio in giardino di un aereo carico di scimmie, oppure venire sfrattato da un robot gigante che per l’occasione ha deciso di demolire la casa, o ancora gli elfi! Quei burloni amano rubare le matite: e come posso fare i compiti senza matite?

Poi ci sono le lucertole giganti, funerali dei gatti, vicini che sfidano a duello lo zio, nonni festaioli che impediscono la giusta concentrazione, il circo, il petrolio in giardino. Piante carnivore impazzite, e qualcuno che si prende, per sbaglio, il tetto di casa.

Ma possibile? E la maestra ci crede? Per scoprirlo non vi resta che leggere il libro!

Perché ci piace

Divertente, sarcastico, irriverente, capace di strappare risate a tutta la famiglia, Non ho fatto i compiti perché… è un esempio di come anche un libro senza una storia apparente è capace di narrare tantissime folli avventure. Basta saper ascoltare, perché i bambini le storie le conoscono, le inventano e, se vogliono, possono anche raccontarle.
Sta a noi crederci o meno.

Dati del libro

Davide Calì – Benjamin Chaud
Non ho fatto i compiti perché…
Rizzoli, 2013
44 pp

Questo è un libro che farà impazzire generazioni intere, mentre le altre si devono ancora riprendere dalle risate. In Non ho fatto i compiti perché… Davide Calì assieme a Benjamin Chaud entrano dritti e a fondo della questione: perché mai un bambino non fa i compiti? Non ho fatto i compiti perché… Gli adulti, genitori e maestre, potrebbero rispondere per pigrizia, per noia, perché se ne dimentica. Ma i bambini non potrebbero mai accettare delle spiegazioni così banali e «sgamabili», no! I bambini prendono in prestito dalla fantasia le motivazioni…

In sintesi

Leggibilità
Storia
Illustrazioni
Prezzo

Stimolante

Conclusione : Divertente, sarcastico, irriverente, capace di strappare risate a tutta la famiglia

Voto Utenti : 4.45 ( 1 voti)

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l’attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Tom Fletcher, Christmasaurus. Un dinosauro per Natale

Christmasaurus. Un dinosauro per Natale, di Tom Fletcher

«Christmasaurus. Un dinosauro per Natale» di Tom Fletcher è un ottimo libro per Natale, sia da leggere che da regalare.

Io sono soltanto una bambina

Io sono soltanto una bambina, di Jutta Richter

«Io sono soltanto una bambina» è un bel libro di Jutta Richter (traduzione Bice Rinaldi, illustrazioni Hildegard Müller) che narra le vicende di Hanna.