Home > Libri > «Di che colore è un bacio?», di Rocio Bonilla
Di che colore è un bacio?
Di che colore è un bacio?

«Di che colore è un bacio?», di Rocio Bonilla

Rocio Bonilla è una delle illustratrici del panorama mondiale che preferisco in assoluto: tratto chiaro, disegni simpatici, ironici, ricchi di dettagli e capaci di catturare da subito l’attenzione anche dei più piccoli. I suoi bambini sono normali, «piccoli e carini», ma anche monelli, furbi, svegli e capaci di farsi le domande più assurde, come: «Di che colore è un bacio?».

Ora vorrei vedere la vostra faccia di adulti composti e per bene. Suvvia, rispondete a Minimoni, la protagonista di questo bellissimo albo: di che colore sono i baci?

Perché a Minimoni piace colorare, piacciono i colori, come a tutti i bambini, più o meno, e dato che ama i colori deve poter colorare ogni cosa che la circonda. Logico, no?

Ora si chiede il colore dei baci, li deve colorare ma come fare?

Di che colore è un bacio?

Saranno verdi? I coccodrilli sono verdi e sono così simpatici!

Saranno rossi? Il rosso è il colore dell’amore, ma è anche il colore della rabbia! Non va bene, proprio no!

Saranno bianchi? Ma il bianco gela come la neve! Nero? No! Il nero è il colore del buio, il buio è la casa dei mostri! Allora blu? Ma è impossibile, è il colore della tristezza!

I baci, quindi? Per fortuna esistono le mamme, le mamme sanno sempre tutto (non è vero, ma ci piace pensarlo ogni tanto): i baci hanno tanti colori, come le emozioni anche loro cambiano, possono essere leggeri, tristi, arrabbiati, passionali…

Questa spiegazione è sublime! E che fatica gestire le emozioni! A volte ce ne dimentichiamo, noi grandi, le emozioni sono davvero toste, vanno, vengono, arrivano di colpo e ti tolgono il respiro, ti fanno volare in alto e poi ti precipitano nel buio. Ti avvolgono, ti abbandonano, ti saziano e poi ti intontiscono. Ti invadono e ti scuotono tutto fino al midollo, come un terremoto. E poi via, verso nuove avventure. Che fatica! Ma vi rendete conto di quanto questa altalena sia stressante, per tutti, e se oltre a subirla non la comprendiamo, per età o per mancanza di mezzi, diventa una vera e propria centrifuga!

Da grandi si impara a gestire le emozioni? Forse, diciamo che dovremmo… e il colore dei baci può aiutare anche gli adulti.

Rocio Bonilla è una delle illustratrici del panorama mondiale che preferisco in assoluto: tratto chiaro, disegni simpatici, ironici, ricchi di dettagli e capaci di catturare da subito l’attenzione anche dei più piccoli. I suoi bambini sono normali, «piccoli e carini», ma anche monelli, furbi, svegli e capaci di farsi le domande più assurde, come: «Di che colore è un bacio?». Ora vorrei vedere la vostra faccia di adulti composti e per bene. Suvvia, rispondete a Minimoni, la protagonista di questo bellissimo albo: di che colore sono i baci? Perché a Minimoni piace colorare, piacciono i colori, come a tutti i…

In sintesi

Leggibilità
Storia
Illustrazioni
Prezzo

Colorato, ovviamente!

Conclusione : Probabilmente non ci avete mai fatto caso ma il colore dei baci è fondamentale.

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Ashley Spires, La cosa più grandiosa

«La cosa più grandiosa», di Ashley Spires

Ashley Spires narra la storia di un’ingegnosa bambina, che, con l’aiuto del suo inseparabile cane, decide di costruire «la cosa più grandiosa».

I Jolley-Rogers e il galeone fantasma

«I Jolley-Rogers e il galeone fantasma», di Junny Duddle

«I Jolley-Rogers e il galeone fantasma» è un libro di Junny Duddle recensito per noi da Giulia, 7 anni, che l'ha letto e apprezzato.