Meno male che il tempo era bello,
Meno male che il tempo era bello,

Meno male che il tempo era bello, di Florence Thinard

Ci sono storie e STORIE, racconti che ci fanno sognare luoghi lontani e altri che ci portano lontano. Molto lontano. Meno male che il tempo era bello di Florence Thinard, Camelozampa editore, finalista Premio Strega Ragazzi e Ragazze 2020, categoria 11+, è una STORIA capace di prenderci per mano e accompagnarci in un viaggio a dir poco incredibile.

Meno male che il tempo era bello

Florence Thinard, Meno male che il tempo era bello, illustrazioni di Veronica Truttero, traduzione di Sara Saorin, Camelozampa
Florence Thinard, Meno male che il tempo era bello, illustrazioni di Veronica Truttero, traduzione di Sara Saorin, Camelozampa

Andiamo con ordine: abbiamo una classe di prima media, alcuni professori in gamba, un ragazzo un po’ sfortunato ma decisamente sveglio di nome Said. Davvero un bel gruppo di persone in visita a una biblioteca dove troviamo il direttore, la bibliotecaria, tipa sveglia decisamente, e la signora delle pulizie, signora che vanta un bambino piccolo di appena venti e passa anni…

Un bel gruppo scrivevo, forse non assortito in maniera equilibrata, ma certo non per loro scelta e nemmeno per colpa della scrittrice che si limita a raccontarci dei fatti. Semplicemente queste persone si trovano tutte dentro la biblioteca in un dato momento di un dato giorno.

Ma il momento davvero incredibile di questa storia non sono i suoi protagonisti, che certo hanno un gran peso in termini di collaborazione e esperimenti sociali di alto livello, no, il protagonista di questa avventura è la biblioteca stessa. Già perché un giorno all’improvviso il palazzo della biblioteca si stacca dalla terra ferma e inizia a navigare, con tutte le persone al suo interno.

Un inno alla conoscenza

Un fatto assurdo, talmente assurdo da coglierci, tutti noi lettori, davvero impreparati. Eppure le soluzioni ai tanti problemi che questa improbabile navigazione comporta sono a portata di mano: i libri e la notevole forza d’animo del suo equipaggio.

Tra momenti di panico (vorrei vedere voi a navigare nell’Oceano dentro a un palazzo), colpi di genio, litigi dovuti al gruppo più mal assortito della storia (gruppo che però dobbiamo dirlo è capacissimo di rispondere all’emergenza e questo alla faccia dei tanti romanzi dispotici dell’ultimo periodo), pescatori improvvisati e incredibili conoscenze (i prof di tecnologia sono preziosi è un dato di fatto), i nostri eroi riusciranno a mettersi in salvo?

Meno male che il tempo era bello è un inno alla conoscenza, al lavoro di gruppo, alle capacità umane, quel sapere spesso sottovalutato in grado di salvarti nei momenti più difficili, anche se improbabili.

Un bel romanzo, scorrevole, mai noioso o scontato, certamente una lettura ricca di avventura e di conoscenza, per tutti.

I libri delle cinquine finaliste del Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2020

Su Libri e bambini trovi le recensioni dei libri delle due cinquine del Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2020.

Categoria +6

  • Daniela Carucci, Ruggiti, illustrazioni di Giulia Torelli, Sinnos
  • Marta Palazzesi, Nebbia, Il Castoro
  • Guido Quarzo, Anna Vivarelli, La danza delle rane, illustrazioni di Silvia Mauri, Editoriale Scienza

Categoria +11

Ci sono storie e STORIE, racconti che ci fanno sognare luoghi lontani e altri che ci portano lontano. Molto lontano. Meno male che il tempo era bello di Florence Thinard, Camelozampa editore, finalista Premio Strega Ragazzi e Ragazze 2020, categoria 11+, è una STORIA capace di prenderci per mano e accompagnarci in un viaggio a dir poco incredibile. Meno male che il tempo era bello Florence Thinard, Meno male che il tempo era bello, illustrazioni di Veronica Truttero, traduzione di Sara Saorin, Camelozampa Andiamo con ordine: abbiamo una classe di prima media, alcuni professori in gamba, un ragazzo un po’…

Score

Leggibilità
Storia
Illustrazioni
Prezzo

Un bel romanzo

Conclusione : Una biblioteca naufragata in mezzo al mare? Possibile? Sì, nei libri accade anche questo… nei libri tutto è possibile, anche naufragare e salvarsi grazie ad essi.

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Davide Morosinotto, Voi

Voi, di Davide Morosinotto

Voi è un romanzo di Davide Morosinotto ricco di insegnamenti e anche di avventura, ricco di umanità, quella bella, ma anche di paure.

Anna Fogarolo, Il furto dell'identità digitale, illustrazioni di Irene Coletto, Erickson

Il furto dell’identità digitale, di Anna Fogarolo

Leggi il libro Il furto dell'identità digitale di Anna Fogarolo, risolvi i giochi e scopri perché è importante proteggere la propria identità in rete.