Jan Paul Schutten e Kees de Boer, I nonni migliori del mondo
Jan Paul Schutten e Kees de Boer, I nonni migliori del mondo

I nonni migliori del mondo, di Jan Paul Schutten e Kees de Boer

Avete presente il detto: “Alla tua età io saltavo i fossi per lungo?”. Se ultimamente vi è capitato di ripeterlo a qualche fanciullo di passaggio sappiate che… state diventando vecchi! Ve lo dico con estremo affetto, ma qualcuno deve pur farvelo notare.

Partendo da tre nonni davvero sopra le righe, Jan Paul Schutten e Kees de Boer ci raccontano una storia alquanto curiosa che riesce a farci sorridere e riflettere contemporaneamente: I nonni migliori del mondo.

I nonni migliori del mondo

Jan Paul Schutten e Kees de Boer, I nonni migliori del mondo
Jan Paul Schutten e Kees de Boer, I nonni migliori del mondo

Dirck è un bambino come tanti, e come tanti bambini ha dei nonni, ma nel suo caso i nonni sono sei: tre nonni maschi e tre nonne femmine. Le nonne femmine si sono talmente stancate di diventare matte a causa dei loro consorti che se ne sono andate dall’altra parte della strada.

Ora, già a questo punto possiamo intuire che le cose nella vita di Dirck sono un po’ diverse da come siamo abituati: vada per i tre nonni (anche mio figlio ha tre nonni maschi, capita), ma che questi tre nonni vivano assieme cacciati dalle tre nonne femmine è un inizio davvero particolare.

Il fatto è che per Dirck è tutto normale, quello che gli sembra meno normale è una bicicletta semi distrutta che i nonni gli consegnano per andare a scuola. Alla sua faccia perplessa i tre vecchietti iniziano una interminabile, e improponibile, narrazione dei loro tempi e ovviamente ognuno di loro cerca di dimostrare quanto sia stata più difficile e complicata la sua vita da bambino, ma comunque… a scuola ci sono andati sempre. Nonostante la neve, i pirati, le alluvioni e gli infortuni.

Così Dirck parte per la scuola, e anche la sua vita si rivela davvero colma di avvenimenti imprevedibili… che ragazzo fortunato!

Un libro divertente, scritto e disegnato per suscitare fragorose risate, ma anche per ricordarci che a volte i nonni esagerano, ma se lo fanno è sempre a fin di bene.

Avete presente il detto: “Alla tua età io saltavo i fossi per lungo?”. Se ultimamente vi è capitato di ripeterlo a qualche fanciullo di passaggio sappiate che… state diventando vecchi! Ve lo dico con estremo affetto, ma qualcuno deve pur farvelo notare. Partendo da tre nonni davvero sopra le righe, Jan Paul Schutten e Kees de Boer ci raccontano una storia alquanto curiosa che riesce a farci sorridere e riflettere contemporaneamente: I nonni migliori del mondo. I nonni migliori del mondo Jan Paul Schutten e Kees de Boer, I nonni migliori del mondo Dirck è un bambino come tanti, e…

Score

Leggibilità
Storia
Illustrazioni
Prezzo

W i nonni!

Conclusione : Chi sono i nonni migliori del mondo? Quelli che ti regalano una bicicletta scassata e che ti consentono di sognare, ovvio!

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Alla fine del mondo

Geraldine McCaughrean ci porta Alla fine del mondo

Scopri il romanzo Alla fine del mondo in cui Geraldine McCaughrean narra una storia dal sapore classico che mette a confronto paura e coraggio.

Amicizie nell’orto

Amicizie nell’orto: un libro di Mariapia De Conto pieno di notizie e curiosità

Scopri il libro Amicizie nell'orto in cui Mariapia De Conto insegna ai più piccoli a coltivare le piante in armonia con l’ambiente.