C'è un tempo per ogni cosa
C'è un tempo per ogni cosa

C’è un tempo per ogni cosa, anche per il bell’albo di Quint Buchholz

Da tempo ragiono sull’etichetta libri per bambini e da tempo la considero troppo chiusa. Se da un lato la letteratura per l’infanzia rispetta alcune regole, e spazia su diversi argomenti, dall’altro dobbiamo ammettere che alcuni libri anche se non nascono per bambini riescono comunque ad offrire ampio spazio alla fantasia.

Alcuni hanno bisogno del supporto dell’adulto, altri possono definirsi liberi, perché libera è l’interpretazione, libera è la fantasia e sta a noi calarli nella realtà, sempre che ce ne sia bisogno.

Prendiamo ad esempio i libri d’arte. Non sono certo pensati per un pubblico di piccoli lettori, eppure possono far nascere pensieri e discussioni, animati confronti anche familiari, aiutano a crescere, perché ti coinvolgono e ti accolgono in un mondo nuovo tutto da scoprire.

C’è un tempo per ogni cosa

C'è un tempo per ogni cosa
Quint Buchholz, C’è un tempo per ogni cosa

C’è un tempo per ogni cosa di Quint Buchholz (Beisler Editore, traduzione di Bice Rinaldi), è un libro artistico. Un testo che di primo acchito può sembrarci molto lontano dai libri per ragazzi a cui siamo abituati, eppure tale è la sua forza che non può passare inosservato.

È poetico, si ispira ai versi della Bibbia, e con la sua poesia riesce a portarci in un luogo lontano, a farci riflettere sul tempo che scorre, sulle azioni dell’uomo ma anche sulla sua staticità.

Non è un libro facile, eppure le tavole riescono là dove si ferma la nostra fantasia per aiutarci ad accettare un diverso apparentemente lontano.

C’è un tempo per ogni cosa
Per ogni agire sotto il cielo
C’è un tempo per nascere
E un tempo per morire

E sono le tavole a catturare la nostra attenzione, così surreali, lontane, eppure capaci di catturare ricordi e desideri, di disegnare paure e ansie. Illustrazioni oniriche ma contemporaneamente colme di vita, piccoli quadri da custodire nel nostro cuore.

Troviamo un signore che allinea sedie colorate in un campo d’erba mentre osserva il cielo. Un tempo per piantare ci suggerisce il testo. Ma piantare cosa? Chiede il bambino. Sedie? Idee? Pensieri?

C'è un tempo per ogni cosa

Una pecora gigante appare alle spalle di un violinista mascherato da lupo. E qui il tempo di uccidere ci conquista con forza, pur lasciandoci spazio per interpretare ogni dettaglio, ogni parola.

C'è un tempo per ogni cosa

Un libro che conquista

Di tavola in tavola C’è un tempo per ogni cosa conquista il lettore.

Non un libro facile, ma un libro da leggere, sfogliare, osservare, capire, senza fretta. Un libro che ci richiede il tempo giusto per assaporarlo.

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Crescere gentili

Crescere gentili: Naomi Shulman ci sprona alla gentilezza

Crescere gentili è il titolo di un albo di Naomi Shulman illustrato da Hsinping Pan ma è anche una necessità: scopri di più su questo libro.

Sgrunt

Sgrunt!: Daniele Movarelli e Alice Coppini raccontano l’avventura perfetta per bambini

Leggi Sgrunt! e divertiti con la storia di un pirata molto spinoso raccontata molto bene da Daniele Movarelli e Alice Coppini.