Ti voglio bene come
Ti voglio bene come…

Ti voglio bene come…: Cristina Petit e Carlotta Passarini ci portano nel mondo delle coccole

A volte abbiamo semplicemente bisogno di coccole, di un momento tutto per noi, genitore e figli, da gustare e assaporare. Ne abbiamo bisogno perché ci aiutano a crescere, a superare momenti difficili, o semplicemente perché ci piace e ci fa sentire amati.

E non sono difficili da fare, sapete? Basta accoccolarsi sul divano, abbracciarsi, e stare lì, in silenzio o pronunciando poche semplici parole per rendere quel momento un momento magico, solo per noi.

Ti voglio bene come…

Ti voglio bene come…
Ti voglio bene come…

Cristina Petit in Ti voglio bene come (Pulce edizioni), con le meravigliose illustrazioni di Carlotta Passarini, è riuscita a sintetizzare quel momento, arricchendolo di dolce significato. Momenti di coccole difficili da descrivere ma che nelle pagine di questo albo illustrato diventano ancora più vere, quasi tangibili. Sfogliandolo ci sembra di partecipare a quel dolce abbraccio e sentiamo il bisogno di dedicare più tempo anche noi a quella pratica così semplice eppure, spesso, così sfuggente.

Baci veloci, abbracci rubati… E invece no: abbiamo tutti noi bisogno di ricreare le immagini di questo libro, di comprendere che un momento così vale più di mille regali e riesce a trasmettere più di mille parole.

— Mamma, ti posso dire una cosa?
— Certo piccolino!
— Ti voglio un bene lungo come il nostro fiume!
— Anch’io. Ma adesso è ora di dormire, chiudi gli occhi bimbo mio!

Quante cose vorrebbero dirci i nostri figli, quante emozioni e scoperte ogni giorno così difficili da sintetizzare e narrare, e quanto bene ci vogliono! Ma a volte dare una grandezza all’affetto è difficile, eppure… basta un momento tutto per noi e anche loro possono trovare le parole giuste per dirci quanto ci vogliono bene. E quando le giornate sono nere sanno esattamente dove andare a rifugiarsi, per sentirsi amati o semplicemente coccolati. Non è magia, non è strano… è vita.

Un plauso alle illustrazioni

Ti voglio bene come…
Ti voglio bene come…

La dolcezza del testo è accompagnata in maniera incantevole dalle illustrazioni. Disegni lievi, avvolgenti, ma caratterizzati come piacciono ai bambini. Ritratti di animali, dettagliati, che riescono a trasmettere esattamente quel momento senza aggiungere nulla al tenero abbraccio mamma figlio. Ci avvolgono e ci trasportano verso l’arrivederci della buona notte, come un tenero abbraccio.

Un libro da avere, sfogliare e risfogliare, per permetterci di prendere quei minuti per noi, unendo alla coccola della sera anche la lettura di una bellissima storia.

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Il cassetto dei ricordi

Il cassetto dei ricordi: Lorenza Farina e il valore dei ricordi

Scopri Il cassetto dei ricordi bell'albo di Lorenza Farina illustrato da Lucia Ricciardi che insegna a dare il giusto valore a ogni cosa.

Lostland

Lostland: Margie Simmons (cioè Simona Sparaco) guida Ally Gram nella terra degli oggetti smarriti

Leggi la storia di Lostland e segui le avventure di Ally Gram per scoprire la terra degli oggetti smarriti dove finisce quel che perdiamo.