Paesaggi perduti della Terra

Paesaggi perduti della Terra: uno spettacolare tuffo nel passato con Aina Bestard

Raccontare la storia della Terra ai bambini è semplicemente fantastico. Dal Big Bang alla lava, dai primi oceani ai dinosauri e poi i fossili, le ricerche. E quando finalmente si va al museo, eccoli appiccicati ai vetri (anche se non dovrebbero!), mentre alitano sui “sassi vecchi” e osservano dettagli e disegni. E, se siamo fortunati, appena incrociano lo scheletro di un dinosauro… WOW, esplodono di meraviglia.

Se questa esperienza non vi è nuova, e anche voi portate volentieri i bambini ai vari musei della Penisola, sfogliando Paesaggi perduti della Terra di Aina Bestard, testi di Marta de la Serna (traduzione di Federico Taibi, L’Ippocampo editore, finalista Premio Anders 2021 categoria miglior libro di divulgazione), vi sembrerà di tornare al museo, con un tocco di immaginazione in più!

Paesaggi perduti della Terra

Paesaggi perduti della Terra
Paesaggi perduti della Terra di Aina Bestard – testi di Marta de la Serna

Il libro Paesaggi perduti della Terra va oltre la spiegazione scientifica, che c’è ed è anche molto ben fatta. Illustra, infatti, ciò che nessuno di noi ha in realtà mai visto. Si avvicina quindi alla fantasia, ma con un rigore scientifico impressionante.

Ci permette di ammirare i paesaggi di mille milioni di anni fa e di immaginare, attraverso i sensi, altri dettagli fino a oggi assolutamente indescrivibili.  Ma niente panico! Mentre proviamo caldo e freddo e osserviamo le prime creature, piante e animali, le linee temporali ci accompagnano per tutto il percorso come a volerci prendere per mano per evitare di perderci nel tempo.

Gli ottimi disegni di Aina Bestard

I disegni di Aina Bestard sono di una perfezione indescrivibile, un ottimo equilibrio tra rigore scientifico e bellezza artistica. Dall’origine dell’universo alla comparsa dei mammiferi, la storia della Terra (che, come sottolinea il volume, è la storia più lunga che possiamo conoscere) si apre ai nostri occhi.

Ad esempio, ho sempre letto e studiato i famosi boschi di funghi giganti ma non è facile immaginarseli. Ecco quindi una tavola dai colori anticati, come ricordi sfumati nel tempo e per questo forse non perfettamente corrispondenti al vero, ma comunque determinanti per comprendere.

Un albo di grande formato

Realizzato in collaborazione con il Museo di scienze naturali di Barcellona – dove possiamo trovare l’esposizione permanente “Planeta Vida” dedicata all’evoluzione della Terra e della vita – questo volume si presenta in grande formato orizzontale, e, ne sono certa, verrà consumato dai bambini che non smetteranno mai di sfogliarlo, scoprire, imparare.

I paesaggi, ma anche i tanti dettagli, del pianeta Terra vengono mostrati nella loro bellezza. Ci si focalizza sui cambiamenti che nei millenni hanno caratterizzato la nascita della Terra come la conosciamo ora.

Partendo da circa 4,56 miliardi di anni fa, l’albo Paesaggi perduti della Terra ci mostra quello che mai avremmo potuto vedere e lo fa grazie all’arte unita alla scienza. Troviamo così la lava e i primi oceani, la prima vita e i boschi, i fossili e i grandi rettili, il tutto accuratamente spiegato e disegnato. Un tuffo nel passato assolutamente imperdibile.

I libri finalisti del Premio Andersen 2021

Su Libri e bambini presentiamo i testi finalisti del Premio Andersen 2021.

Finalisti miglior libro 0-6 anni

Finalisti miglior libro 6-9-anni

Finalisti miglior libro 9-12 anni

Finalisti miglior libro oltre i 12 anni

Finalisti miglior libro oltre i 15 anni

Finalisti miglior libro di divulgazione

Finalisti miglior libro fatto ad arte

Finalisti miglior albo illustrato

Finalisti miglior libro senza parole

Finalisti miglior libri a fumetti

Raccontare la storia della Terra ai bambini è semplicemente fantastico. Dal Big Bang alla lava, dai primi oceani ai dinosauri e poi i fossili, le ricerche. E quando finalmente si va al museo, eccoli appiccicati ai vetri (anche se non dovrebbero!), mentre alitano sui “sassi vecchi” e osservano dettagli e disegni. E, se siamo fortunati, appena incrociano lo scheletro di un dinosauro… WOW, esplodono di meraviglia. Se questa esperienza non vi è nuova, e anche voi portate volentieri i bambini ai vari musei della Penisola, sfogliando Paesaggi perduti della Terra di Aina Bestard, testi di Marta de la Serna (traduzione…

Score

Storia
Illustrazioni
Leggibilità
Prezzo

Da non perdere

Conclusione : Questo libro non è solo un volume di divulgazione è anche la dimostrazione di come arte e scienza possano ancora oggi donare cultura.

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

La casa delle meraviglie

La casa delle meraviglie: Anna Vivarelli racconta le avventura di una bambina e del suo papà

Leggi La casa delle meraviglie di Anna Vivarelli scopri la vita di Emma e di suo papà e impara a riflettere sui cambiamenti della vita.

Elise e il cane di seconda mano

Bjarne Reuter racconta la storia di Elise e il cane di seconda mano

Leggi la storia di Elise e il cane di seconda mano e scopri la vita di una famiglia che decide di prendere un cane e ne sceglie uno speciale.