Blitzcat

Blitzcat: Robert Westall racconta gli orrori della guerra grazie a una gatta

In queste pagine virtuali abbiamo più volte cercato di dare consigli di letture legate alla narrazione della Seconda guerra mondiale. Un tema per nulla facile da raccontare ai ragazzi, spesso romanzato, forse troppo. Idee originali per bambini ne abbiamo trovate, ma il romanzo che vi presento oggi si rivolge ai ragazzi più grandi, dagli 11 anni. Non presenta scene troppo violente o difficili da affrontare e riesce a trasportare il lettore in quel mondo a pezzi che spesso abbiamo solo intuito, donando contemporaneamente speranza, nonostante tutto.

Blitzcat
Robert Westall, Blitzcat. Se il mondo cade a pezzi

Blitzcat. Se il mondo cade a pezzi di Robert Westall (De Agostini editore, traduzione di Mario Bellinzona, finalista premio Andersen 2021 categoria miglior libro mai premiato), è un romanzo che mi sento di consigliare a tutti, senza distinzione di gusti e preferenze, perché conoscere il passato, la guerra in questo caso, è importante.

Capire i sacrifici, la paura, i raid, il terrore è indispensabile per comprendere che la guerra non è solo videogiochi e film, ma è realtà, una realtà che nessuno di noi vuole vivere. Robert Westall ci racconta la guerra in un modo completamente nuovo che ho apprezzato notevolmente: lo fa attraverso le avventure di Lord Gort, simpatica e testarda gatta nera alla ricerca del proprio padrone umano, mandato in guerra chi sa dove.

Blitzcat

Il sesto senso di Lord Gort è davvero molto sviluppato: la gatta sa precisamente dove trovare il suo amico umano, così come sa cosa le piace mangiare e cosa detesta. È talmente sicura di sé che durante il viaggio sa esattamente anche chi scegliere in ogni tappa, portando cambiamenti in ogni luogo, salvando vite e donando speranza e fortuna a chiunque decida di accarezzarla.

“Lord Gott è una gatta… la gatta di Geoff. La prendemmo proprio quando scoppiò la guerra. Il Corpo di spedizione britannico stava partendo per la Francia e tutti non facevano che parlare di Lord Gort, perciò Geoff decise di chiamarla così. Pensavamo che fosse un maschio, finché non è rimasta incinta. Mamma e io l’abbiamo portata qui quando siamo sfollate da Dover, ma non è riuscita ad abituarsi alla nuova sistemazione. È scomparsa cinque giorni fa; abbiamo pensato che forse sarebbe tornata a Dover, perciò ho mandato un telegramma alla nostra vecchia padrona di casa perché ci avvertisse, se la vedeva…. È lì?”

Se il mondo cade a pezzi

Lord Gort diventa così la nostra guida di lettura. Con lei scopriamo un altro mondo, un mondo passato sconosciuto alla nostra memoria, lontano dai libri di storia perché narra di vite e piccoli attimi, scorci minuscoli rispetto alla grandezza degli eventi.

Con questa incredibile gatta impariamo la tenacia e conosciamo le persone nel loro intimo, le loro paure, le speranze e anche i timori. Il terrore della guerra, le bombe, e il sollievo di essere vivi, per ora.

Tutti i soldati erano seduti intorno al tavolo da cucina quando Lord Gort fece il suo ingresso. Con un balzo fu sul tavolo e cominciò a zampettare tra i piatti sporchi, annusando qua e là. Diverse mani tese tentarono di accarezzarla, ma lei si diresse decisa verso il sergente a capotavola.
“Ha vinto la scommessa, sergente” Disse uno dei soldati “è tornata!”
“Certo che è tornata. Le conviene, e lo sa.”
La signora Smiley osservava il modo in cui il sergente Smith accarezzava la gatta, torcendole le orecchie o facendole scorrere lungo la schiena le grandi mani dalle dita lunghe e magre. Si sarebbe quasi detto che la stesse torturando e invece lei faceva le fusa e si strofinava contro di lui. Strano, pensò la signora Smiley, come stasi e agonia siano vicine fra loro. Dallo spiraglio sotto la porta entrò una folata di vento che, accarezzandole le gambe, la fece trasalire. Eppure, l’aria era tiepida quella sera….

Lord Grot è una narratrice silenziosa, discreta, ma con la sua sola presenta riesce a modificare gli eventi, a cambiare le emozioni, e per questo si rivela una compagna di viaggio preziosa.

Un libro da leggere

Consiglio davvero dal profondo del cuore questo libro, ai ragazzi ma anche agli adulti, la scrittura impeccabile riesce a far rivivere ricordi e pensieri, in maniera mai violenta, incantevole. Ottimo anche come lettura scolastica per andare oltre i fatti e i numeri e provare a comprendere quel passato sempre più dimenticato.

I libri finalisti del Premio Andersen 2021

Su Libri e bambini presentiamo i testi finalisti del Premio Andersen 2021.

Finalisti miglior libro 0-6 anni

Finalisti miglior libro 6-9-anni

Finalisti miglior libro 9-12 anni

Finalisti miglior libro oltre i 12 anni

Finalisti miglior libro oltre i 15 anni

Finalisti miglior libro di divulgazione

Finalisti miglior libro fatto ad arte

Finalisti miglior albo illustrato

Finalisti miglior libro senza parole

Finalisti miglior libri a fumetti

Finalisti miglior libro mai premiato

In queste pagine virtuali abbiamo più volte cercato di dare consigli di letture legate alla narrazione della Seconda guerra mondiale. Un tema per nulla facile da raccontare ai ragazzi, spesso romanzato, forse troppo. Idee originali per bambini ne abbiamo trovate, ma il romanzo che vi presento oggi si rivolge ai ragazzi più grandi, dagli 11 anni. Non presenta scene troppo violente o difficili da affrontare e riesce a trasportare il lettore in quel mondo a pezzi che spesso abbiamo solo intuito, donando contemporaneamente speranza, nonostante tutto. Robert Westall, Blitzcat. Se il mondo cade a pezzi Blitzcat. Se il mondo cade…

Score

Storia
Leggibilità
Prezzo

Ottima lettura

Conclusione : Un bellissimo romanzo storico: seguendo la sua protagonista, una gatta decisamente indipendente, i lettori possono vivere la Seconda guerra mondiale con occhi e emozioni nuove.

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

La casa delle meraviglie

La casa delle meraviglie: Anna Vivarelli racconta le avventura di una bambina e del suo papà

Leggi La casa delle meraviglie di Anna Vivarelli scopri la vita di Emma e di suo papà e impara a riflettere sui cambiamenti della vita.

Elise e il cane di seconda mano

Bjarne Reuter racconta la storia di Elise e il cane di seconda mano

Leggi la storia di Elise e il cane di seconda mano e scopri la vita di una famiglia che decide di prendere un cane e ne sceglie uno speciale.