La famiglia Sgraffignoni

Il furto di compleanno: Anders Sparring e Per Gustavsson raccontano la particolare famiglia Sgraffignoni

Alcuni libri raccontano morali evidenti, assolutamente inequivocabili. Storie affascinanti e avventurose con doppi scopi, o tripli, capaci di risvegliare emozioni e sensazioni.

Altri sono assolutamente privi di insegnamenti, raccontano avventure semplicemente belle e affascinanti e non hanno nulla da moralizzare, nemmeno tra le righe.

Infine, la terza categoria, quella meno evidente e che richiede maggiore impegno: libri con morali nascoste, a volte molto nascoste, disseminate e abilmente celate lungo il racconto. Così ben nascoste da sfidare il giovane lettore, che troverà pane per i suoi denti!

La famiglia Sgraffignoni

La famiglia Sgraffignoni
Anders Sparring – Per Gustavsson, La famiglia Sgraffignoni. Il furto di compleanno

La famiglia Sgraffignoni. Il furto di compleanno, di Anders Sparring e Per Gustavsson (traduzione di Samanta K. Milton Knowles, Sinnos editrice), è una divertente lettura per bambini. Storia avventurosa, spassosa, con alcune morali nascoste, ma non troppe, il giusto per catturare l’attenzione dei lettori senza rendere troppo sdolcinata e corretta la narrazione. O forse, il giusto per rendere la famiglia Sgraffignoni simpatica a tutti, ma a onor del vero… a me stanno simpatici a prescindere dalla morale!

La famiglia Sgraffignoni è davvero intraprendente. È formata da papà scassinatore, mamma ladra, figlia astuta ladra a sua volta, Fausto, figlio onesto, e Sbirro, un cane un po’ strambo. Questa famiglia non ama usare i soldi, anzi quando li ha tende a seppellirli, ma ama rubare ciò che occorre per vivere, e anche ciò che non è indispensabile. Ad esempio, ruba senza ritegno il giornale del vicino, ogni mattina. Anche se poi sostiene di averlo preso solo in prestito…

Gli Sgraffignoni vivono proprio nelle vicinanze! Basta che tu ti allontani un po’ più del solito, che attraversi il parco con le altalene, che oltrepassi il parcheggio con le auto arrugginite e il negozio di biciclette che ha chiuso l’estate scorsa.
Lo hai fatto? Bene! Ora dovresti vedere la casa. È una normalissima casa azzurra, con la porta verde e una macchina tutta scassata fuori dal garage.
La macchina non può entrare nel garage, perché il garage è pieno di cose che è meglio non far vedere alla gente.

Il personaggio di Fausto

La famiglia Sgraffignoni

Fausto però è un bambino onesto, è gentile, tanto che manda gli auguri di pronta guarigione al vicino (che è poliziotto è bene sottolinearlo) quando si prende l’otite. E domani è il compleanno di Fausto. Cosa gli comprerà, pardon ruberà, la sua assurda famiglia?

Se a qualche genitore super corretto dovesse venire da storcere il naso… voglio subito rassicurarlo. La famiglia Sgraffignoni è un romanzo divertente, assolutamente educativo e molto, molto, spassoso. E se sono i giusti insegnamenti che desiderate trovare in un libro, non preoccupatevi, oltre al valore dell’onestà e molto altro, troverete anche l’importanza di lavarsi i denti e mangiare poche caramelle: nulla è lasciato al caso.

Alla fine della storia, tra regali e furti improbabili, vi sentirete un po’ Fausto anche voi, perché non si può che tifare per questo solido e perplesso bambino!

Alcuni libri raccontano morali evidenti, assolutamente inequivocabili. Storie affascinanti e avventurose con doppi scopi, o tripli, capaci di risvegliare emozioni e sensazioni. Altri sono assolutamente privi di insegnamenti, raccontano avventure semplicemente belle e affascinanti e non hanno nulla da moralizzare, nemmeno tra le righe. Infine, la terza categoria, quella meno evidente e che richiede maggiore impegno: libri con morali nascoste, a volte molto nascoste, disseminate e abilmente celate lungo il racconto. Così ben nascoste da sfidare il giovane lettore, che troverà pane per i suoi denti! La famiglia Sgraffignoni Anders Sparring - Per Gustavsson, La famiglia Sgraffignoni. Il furto di…

Score

Storia
Illustrazioni
Leggibilità
Prezzo

Simpatico

Conclusione : Una lettura molto simpatica, per catturare i bambini nel magico mondo dei libri a suon di avventura, furti e tantissime risate.

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

La casa delle meraviglie

La casa delle meraviglie: Anna Vivarelli racconta le avventura di una bambina e del suo papà

Leggi La casa delle meraviglie di Anna Vivarelli scopri la vita di Emma e di suo papà e impara a riflettere sui cambiamenti della vita.

Elise e il cane di seconda mano

Bjarne Reuter racconta la storia di Elise e il cane di seconda mano

Leggi la storia di Elise e il cane di seconda mano e scopri la vita di una famiglia che decide di prendere un cane e ne sceglie uno speciale.