L'incredibile notte di Billy Bologna

Nicola Cinquetti racconta l’incredibile notte di Billy Bologna

Qual è il disastro più disastroso che avete mai impunemente commesso da ragazzi? Intendo una di quelle catastrofi che sai ti costeranno anni e anni di punizioni con sensi di colpa ingestibili e arrabbiature adulte incontrollabili.

Se non lo ricordate, mentite. Semplicemente. Anzi, è probabile che non sapete quale scegliere. Perché a tutti noi è capitato, almeno una volta, di commettere un enorme disastro, involontario o escogitato in maniera diabolica, ma il risultato non cambia.

L’espressione di stupore misto a terrore, con aggiunta di “ma sono stato io fare questo?” è comune a tutti. Anche a Billy Bologna.

Ma, se devo essere sincera… un disastro disastroso come quello di Billy è difficile da imitare. E anche la sua soluzione.

L’incredibile notte di Billy Bologna di Nicola Cinquetti (Lapis edizioni, selezionato per il Premio Strega ragazzi e ragazze categoria 8+), è un vero spasso. Anche se lui, Billy, non credo lo definirebbe proprio così, combattuto tra l’evoluzione incredibile e il terrore assoluto, diciamo che se l’è cavata e va bene così…

L’incredibile notte di Billy Bologna

Il papà di Billy è il custode del palazzetto dello sport. L’innocente palazzetto in questi ultimi sei mesi è stato teatro di una performance davvero entusiasmante: un enorme domino costruito in assoluto segreto dal maestro Matamoto. Finalmente il maestro ha terminato l’incredibile lavoro, milioni di tessere attendono l’indomani per dare il via all’atto finale della sua opera.

È da sei mesi che Billy aspetta questo momento, e precisamente dal giorno in cui il maestro Matamoto si è chiuso per la prima volta dentro la palestra maggiore e ha cominciato a costruire il domino più grande del mondo, cinque milioni di tessere, un numero da capogiro, un record assoluto. E non è solo il numero delle tessere a rendere insuperabile il capolavoro, perché il maestro Matamoto è famoso in tutti i continenti per la fantasia delle sue architetture, per la genialità delle sue soluzioni, per la capacità di sorprendere il pubblico che assiste incantato all’inarrestabile distruzione dei suoi fragilissimi universi di mattoncini.

Ma Billy è curioso, molto curioso, non può aspettare domani deve per forza, deve proprio, entrare nel palazzetto di notte per ammirare prima di tutti il capolavoro, peccato che… va via la luce, Billy inciampa e… patatrac: il disastro disastroso è compiuto. Il domino è perduto per sempre.

Ora, se, come credo, vi siete ritrovati protagonisti di disastri non dico uguali a quello di Billy, ma simili, potete capire perfettamente il suo stato d’animo. E dato che lo so che lo capite… non aggiungo altro.

Perché leggere L’incredibile notte di Billy Bologna

È da questo dramma che l’autore riesce a trasportarci in un mondo di fantasia e soluzioni geniali assolutamente nuove, assurde forse, eppure assolutamente gradevoli e divertenti.

Personaggi incredibili attendono i lettori, flauti e granchi (avete letto bene, GRANCHI!) aiuteranno Billy a risolvere anche questo pasticcio.

Una storia strana, perfettamente credibile (perché comunque vada i disastri passano e alla fine sono sempre le soluzioni che contano) L’incredibile notte di Billy Bologna è una lettura entusiasmante e divertente, mai banale, ricca di colpi di scena, e capace di catturare ogni lettore (dal più distratto al più perfettino).

Da leggere sotto l’ombrellone o in classe! Consigliato!

I libri del Premio Strega ragazze e ragazzi 2022

Su Libri e bambini presentiamo i testi selezionati per il Premio Strega ragazze e ragazzi 2022.

Categoria 6+

Categoria 8+

Categoria 11+

Qual è il disastro più disastroso che avete mai impunemente commesso da ragazzi? Intendo una di quelle catastrofi che sai ti costeranno anni e anni di punizioni con sensi di colpa ingestibili e arrabbiature adulte incontrollabili. Se non lo ricordate, mentite. Semplicemente. Anzi, è probabile che non sapete quale scegliere. Perché a tutti noi è capitato, almeno una volta, di commettere un enorme disastro, involontario o escogitato in maniera diabolica, ma il risultato non cambia. L’espressione di stupore misto a terrore, con aggiunta di “ma sono stato io fare questo?” è comune a tutti. Anche a Billy Bologna. Ma, se…

Score

Storia
Illustrazioni
Leggibilità
Prezzo

Bella storia

Conclusione : Una bella favola, credibile al punto giusto, capace di donare nuovi punti di vista con quel pizzico di fantasia da ammirare

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

il viaggio di Madì

Sara Marconi e Anna Curti raccontano il viaggio di Madì

Sfoglia il bell'albo illustrato Il viaggio di Madì e scopri la storia raccontata da Sara Marconi e Anna Curti con protagonista un uccello.

La Ester più Ester del mondo

La Ester più Ester del mondo: genuino e originale romanzo Anton Bergman

Con La Ester più Ester del mondo Anton Bergman scrive un romanzo gentile che invita a porre attenzione ai cambiamenti.