un sogno di neve

Un sogno di neve: Eric Carle racconta la magia del Natale

Il Natale sta arrivando. Sì, lo so che ora qualcuno sussulterà convinto di avere ancora molto tempo prima di cadere nel vortice delle follie natalizie. Ma provate a mettervi nei panni di un bambino: si accendono le luci, tante luci di ogni forma e colore. Gli alberi si trasformano in festa, aumentano i dolci.

E poi c’è lui, Babbo Natale. Poco importa se ci crede o meno: il bambino sa che assieme a lui arriveranno i regali e le feste; probabilmente sa anche che la carta con cui impacchetta i regali è la stessa che la mamma ha comprato il giorno prima al supermercato. Ma non importa. L’importante, la sola cosa importante, è attendere il Natale, i regali, i dolci, le cene, i momenti in compagnia.

Quindi, sì cari lettori, sta per arrivare il Natale, e che lo vogliate o meno coinvolgerà anche i più scettici di voi. Soprattutto se frequentate bambini, piccoli o grandi.

Un sogno di neve

un sogno di neve
Eric Carle, Un sogno di neve

Un sogno di neve di Eric Carle (La Margherita edizioni), è il libro perfetto per attendere il Natale accoccolati sotto l’albero più luminoso della terra.

È semplice, ma allo stesso tempo capace di incuriosire i piccoli lettori; è coloratissimo e vanta alette da competizione per scatenare la scoperta e l’apprendimento.

La storia è molto semplice, ma ricca di dettagli. Un giorno d’inverno incontriamo un vecchio contadino che vive in una minuscola fattoria con cinque animali: Uno, Due, Tre, Quattro e Cinque. Nel suo giardino c’è un bell’albero chiamato per l’occasione Albero.

Un bel giorno il contadino sognò la neve che ricopriva lui e i suoi amici di una bianca coperta…

Dolce e colorato, fiabesco al punto giusto per accogliere il Natale con lo spirito allegro e misterioso, per attendere e contemporaneamente sperare nella neve e nella magia.

Il Natale sta arrivando. Sì, lo so che ora qualcuno sussulterà convinto di avere ancora molto tempo prima di cadere nel vortice delle follie natalizie. Ma provate a mettervi nei panni di un bambino: si accendono le luci, tante luci di ogni forma e colore. Gli alberi si trasformano in festa, aumentano i dolci. E poi c’è lui, Babbo Natale. Poco importa se ci crede o meno: il bambino sa che assieme a lui arriveranno i regali e le feste; probabilmente sa anche che la carta con cui impacchetta i regali è la stessa che la mamma ha comprato il…

Score

Storia
Illustrazioni
Leggibilità
Prezzo

Delicato

Conclusione : Un dolcissimo libro per i più piccoli, colorato e colmo di sorprese

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Non siamo angeli

Non siamo angeli: Guia Risari racconta il punto di vista dei bambini

Leggi l'albo Non siamo angeli di Guia Risari e Alicia Baladan e scopri cosa pensano i bambini quando vengono definiti angioletti.

la caduta del patriarcato

La caduta del patriarcato: Marta Breen racconta la storia del sessismo, la lotta e la resistenza delle donne

Sfoglia il graphic novel La caduta del patriarcato e scopri come Marta Breen con ironia e fondamenti storici narra la storia delle donne.