Gol alle porte del Sahara
Gol alle porte del Sahara

Gol alle porte del Sahara, di Teresa Capezzuto

Il calcio, si sa, è uno degli sport più amati, da tutti non solo dai bambini. E anche se oggi ci può sembrare strana l’idea di giocare assieme in un prato, a causa del coronavirus, sono certa che torneremo presto a correre dietro a un pallone, urlare goal a squarcia gola e a divertirci insieme.

Ma il calcio, esattamente come ogni sport, è anche un’occasione per conoscere, viaggiare, capire e imparare. Così Teresa Capezzuto ci presenta Gol alle porte del Sahara, una storia originale, ricca di attività e giochi, ma soprattutto capace di scatenare la curiosità di ogni lettore.

Gol alle porte del Sahara

Gol alle porte del Sahara
Gol alle porte del Sahara

Ribigeir ama giocare a calcio, ed è anche bravo. Correndo, rimbalzando, saltando assieme alla sua amica, la palla Lalla, arriva alle porte del Sahara, un luogo misterioso, ma dove grandi, bambini, e anche gli animali… amano il calcio esattamente come lui!

Così insieme a Lalla, Ribigeir incontrerà nuovi amici, nuovi sapori e luoghi. Scoprirà che la sabbia può essere davvero tanta, e che i dromedari possono chiamarsi Dario ed essere eccezionali giocatori. Parlano francese ma sono così accoglienti che per l’occasione si fanno capire anche in italiano.

Ribigeir è talmente bravo che viene scelto come allenatore di calcio per guidare una giovane, e stramba, squadra verso la vittoria di un prestigioso torneo internazionale.

Con una nuova divisa, tanto entusiasmo e soprattutto una grande amicizia, Ribigeir alle porte del Sahara si ritrova a fare ciò che ama di più: giocare a calcio e divertirsi con i suoi nuovi amici.

Alcuni giochi presenti nel libro Gol alle porte del Sahara
Alcuni giochi presenti nel libro Gol alle porte del Sahara

Originale e divertente, Gol alle porte del Sahara può appassionare anche i lettori più pigri, quelli che magari preferiscono correre in giardino invece di leggere, perché presenta una storia ricca di avvenimenti e tantissimi giochi e esercizi per imparare divertendosi.

Il calcio, si sa, è uno degli sport più amati, da tutti non solo dai bambini. E anche se oggi ci può sembrare strana l’idea di giocare assieme in un prato, a causa del coronavirus, sono certa che torneremo presto a correre dietro a un pallone, urlare goal a squarcia gola e a divertirci insieme. Ma il calcio, esattamente come ogni sport, è anche un'occasione per conoscere, viaggiare, capire e imparare. Così Teresa Capezzuto ci presenta Gol alle porte del Sahara, una storia originale, ricca di attività e giochi, ma soprattutto capace di scatenare la curiosità di ogni lettore. Gol…

Score

Storia
Leggibilità
Illustrazioni
Prezzo

Originale

Conclusione : Correre dietro a un pallone è una passione comune, ma Teresa Capezzuto riesce a creare una storia che può andare oltre al piacere dello sport: può insegnare anche le culture e l’amicizia.

Voto Utenti : 2.68 ( 2 voti)

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Il cercatore di asparagi

Il cercatore di asparagi: Alessandro Petruccelli racconta una storia di ieri per i ragazzi di oggi

Leggi Il cercatore di asparagi racconto di Alessandro Petruccelli ambientato in un tempo lontano ma che ha da dire anche ai ragazzi di oggi.

Dov'è mia sorella?

Dov’è mia sorella? Un’altra bella storia di Sven Nordqvist

Scopri l'albo illustrato Dov'è mia sorella? scritto da Sven Nordqvist e lasciati rapire dalla bellezza della storia e delle illustrazioni.