Una stella di nome Carlo
Una stella di nome Carlo

Una stella di nome Carlo: Barbara Baffetti ci fa conoscere Carlo Acutis

Una stella di nome Carlo è il titolo del libro che Barbara Baffetti ha scritto per presentare la figura di Carlo Acutis a lettrici e lettori adolescenti. Il testo è in libreria per i tipi delle Edizioni Francescane Italiane.

Chi è Carlo Acutis

Carlo Acutis è un adolescente che ha vissuto in pienezza la sua breve vita. Nato a Londra nel 1991 è morto a Monza nel 2006 e, per sua volontà, è stato sepolto ad Assisi. In questi quindici anni Carlo non ha sprecato nemmeno un momento della sua vita, impegnandosi tanto nella crescita spirituale che in quella sociale, prestando attenzione a chi gli stava accanto.

Una leucemia fulminante ha messo fine alla sua vita, ma non alla sua missione. Dopo la sua morte, infatti, è stato conosciuto in tutto il mondo, con una velocità difficilmente spiegabile. Per il suo sapiente uso della rete è da molti proposto come patrono di internet.

Una stella di nome Carlo

Una stella di nome Carlo
Barbara Baffetti, Una stella di nome Carlo

Nel presentare la figura di Carlo Acutis, Barbara Baffetti fa una scelta intelligente. In Una stella di nome Carlo, infatti, evita di raccontare la vita del giovane beato come fosse una normale biografia, ma la narra attraverso un percorso a tappe vissuto da quattro adolescenti. Il personaggio principale è certamente Carlo, ma i protagonisti di questa storia sono Nina, definita mangialibri per la sua grande passione verso la lettura; Alex e Nicolò, un cyberbullo il primo e la sua vittima il secondo, e Lea, una ragazza con seri problemi di salute.

La storia parte da una considerazione di Nina che “mai e poi mai avrebbe pensato che ci fossero santi degli anni Duemila. Nina ha sempre creduto che la santità fosse roba di tempi lontani”.

Per una serie di circostanze i quattro ragazzi si trovano a partecipare a un campo estivo organizzato dalla parrocchia proprio ad Assisi. Ed è così, sulle tappe di una caccia al tesoro ideata proprio per far conoscere Carlo Acutis, che si viene a delineare la figura di quella stella che dà il titolo a tutto il libro.

Un incontro quello con Carlo che permetterà ai quattro ragazzi di guardare alla loro situazione e alla vita da un punto di vista nuovo. Senza stravolgimenti. Senza miracoli o chissà quali effetti speciali. La santità, in fin dei conti, è questo: vivere pienamente la propria vita, alla presenza di Dio.

Una guida per genitori ed educatori

La seconda parte di Una stella di nome Carlo è composta da una breve biografia di Acutis e da vari approfondimenti sia biblici che magisteriali per inquadrare la figura di questo giovane e presentarla ai ragazzi. Alcuni riquadri nel corso del libro servono ad approfondire questo o quell’aspetto.

Il libro è accompagnato da alcuni disegni in bianco e nero di Leonardo Spina che si concentrano sulle varie tappe della caccia al tesoro e della vita di Carlo Acutis.

La figura del giovane Carlo Acutis merita di essere approfondita anche da chi si sente lontano dal suo percorso di fede. Come nota l’autrice nell’Introduzione: “La sua vita brevissima, stroncata nel giro di pochi giorni da una leucemia fulminante, è densa di spunti per tutti”.

Roberto Russo

Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Gli Inadottabili

Gli Inadottabili, i geniali personaggi di Hannah Tooke

Scopri la storia de Gli Inadottabili in cui Hannah Tooke ci narra di cinque orfani che riescono ad andare avanti in barba agli adulti.

Poldino

Poldino, il polpo che aiuta a conoscere i propri talenti

Poldino è un bell'albo di Chiara Sorrentino illustrata da Beatrice Bencivenni che invita i più piccoli a scoprire i propri talenti.