Animalicrazia
Animalicrazia

Animalicrazia. Noi animali meritiamo il tuo rispetto!

L’essere umano dovrebbe convivere con gli animali, ma, è innegabile, in questi ultimi anni siamo testimoni di un disequilibrio notevole. Non stiamo convivendo, ma usiamo gli animali per i nostri scopi, tanti scopi, dimenticandoci, e spesso sorvolando, che sono esseri viventi. E se proprio non riusciamo a considerarli come esseri con emozioni e sentimenti, allora forse dovremmo ricordarci che sono indispensabili per il nostro amato pianeta Terra, per noi.

Spesso preferiamo sorvolare, scrivevo. Andiamo al circo e allo zoo senza porci molte domande, mangiamo carne senza chiederci come vengono allevati gli animali, ci copriamo con pelle e pelliccia (sempre meno per fortuna) per seguire le mode, ma sorvolando sulla loro provenienza. È decisamente più comodo dimenticarsi, non farsi domande, andare oltre. Oppure rispondere che oramai è così e non ci possiamo fare nulla. Più comodo, ma irrispettoso.

Animalicrazia

Animalicrazia

Animalicrazia. Noi animali meritiamo il tuo rispetto! di Ola Woldańska-Płocińska (traduzione di Valentina Cambi, De Agostini), è un testo perfetto per introdurre i bambini al rispetto verso il mondo animale.

Perfetto perché riesce a far riflettere senza risultare noioso. Pone molte domande, ma non pretende immediate risposte. Fornisce moltissime informazioni, ma lascia il lettore con il desiderio di documentarsi ulteriormente. Ed è illustrato divinamente.

I bambini troveranno in questo volume disegni incredibili, e nozioni che li lasceranno a bocca aperta: perché scoprire che il gatto era adorato nell’antico Egitto, così come la mucca oggi in India, è un buon metodo per introdurre un argomento così complesso e affascinante.

Dati e informazioni per riflettere

Animalicrazia

Dagli allevamenti intensivi alla caccia, dagli esperimenti sugli animali ai negozi di animali, Animalicrazia offre dati e informazioni e si sofferma particolarmente anche sulle paure degli animali, sulle loro emozioni, su cosa significa regalare un cucciolo accudirlo e prendersi cura di lui. Consiglia di non tenere un elefante in un appartamento, e alla fine pone una grande domanda: gli animali hanno diritti?

Tantissimi spunti di riflessione che possono venire proposti a casa come in classe, sfogliati assieme e condivisi o analizzati singolarmente. Spunti per poter ampliare le ricerche: un modo davvero intelligente per aumentare la sensibilità dei giovani lettori su diversi temi non facili da affrontare.

Super consigliato a tutta la famiglia e non solo.

L’animale in quanto essere vivente (e quindi capace di provare sensazioni) non deve essere trattato come un oggetto.

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

bestie preistoriche

Alla scoperta delle bestie preistoriche con un meraviglioso libro pop up

Sfoglia l'albo Bestie preistoriche di Dean R. Lomax e scopri gli animali del passato grazie ai pop up veramente fatti bene.

Nel regno di Nientepopodimenochè

Claudia Mencaroni ci porta nel regno di Nientepopodimenoché

Scopri cosa succede nel regno di Nientepopodimenochè grazie al libro scritto da Claudia Mencaroni e illustrato da Serena Mabilia.