Cosa da fare quando fuori piove
Cosa da fare quando fuori piove

Cose da fare quando fuori piove: gli ottimi consigli di Annalisa Strada

I momenti di noia appaiono ai bambini come incredibili e inspiegabili perdite di tempo. Arrivano quando meno te lo aspetti e ti lasciano con una sensazione di vuoto. Durano poco, bisogna ammetterlo, ma sono abbastanza costanti. Oserei definirli quotidiani.

Pioggia e questo periodo di restrizioni non aiutano, perché quando c’è il sole, alla allarmante rivelazione “Mamma mi annoio!” spesso segue un “Vado fuori a giocare”, quasi fosse una concessione. Ma in questo periodo dobbiamo anche fare i conti con i tanti “Non si può fare”, causa covid-19, e inventarci nuovi giochi, attività, che riescano a non far pesare ai bambini divieti incomprensibili (spesso anche a noi adulti).

Ammetto però, che quando arriva il grido d’allarme “Non so cosa fare!”, “Mi annoio tanto!” non mi scompongono, passa… e solitamente passa in fretta. Da un momento di inattività al supereroe che sparacchia per casa è un attimo. Ma, può capitare di avere bisogno di attività divertenti e casalinghe, nel senso che se evitano di rompere l’ennesimo vaso (non ne ho più in casa) o di traumatizzare la povera tartaruga è un bene. Quando succede sono di grande aiuto i libri, sempre.

Cose da fare quando fuori piove

Cosa da fare quando fuori piove
Cosa da fare quando fuori piove

Oggi vi presento Cose da fare quando fuori piove di Annalisa Strada (DeAgostini). Un libro di giochi, idee, attività divertenti da fare in casa, senza danni a oggetti e persone.

Attenzione: non è un libriccino, uno di quelli sottili, sottili, che in meno di un’ora ha già svolto la sua funzione, no! È un libro corposo, ricchissimo di tante proposte per bambini dai più piccolini (in età prescolare) ai più grandi. E se avete doppi, o tripli, figli… potrebbero scoprire che collaborare è sempre una buona soluzione!

Le attività proposte sono davvero molte, colorate e capaci di stimolare il bambino. Dal classico trova l’intruso – devo sottolineare che anche se il gioco è classico sono le illustrazioni a conquistare i bambini… e in questo caso i disegni sono davvero perfetti, semplici, colorati e accattivanti – ad attività nuove e originali.

Giochi di logica, ricette, altezze, numeri, colori, pagine da colorare e altre da disegnare. Le proposte sono davvero moltissime.

Un libro che insegna facendo divertire

Cosa da fare quando fuori piove
Cosa da fare quando fuori piove

Il mio consiglio, quando incrocio un libro così ben strutturato, è di lasciare liberi i bambini di affrontarlo a modo loro: senza ordine, senza regole, semplicemente per il gusto di fare, scoprire e imparare… divertendosi.

Così attività dopo attività i bambini impareranno quali animali vivono nel deserto e a fare la macedonia, conosceranno il bosco e scopriranno i numeri fino al 10, gruppi e insiemi, impareranno a contare e a osservare con attenzione. Ma, poiché è un gioco e non si tratta di un noioso compito per casa… lo faranno quasi senza accorgersene, semplicemente perché apprezzeranno il libro e ogni sua pagina.

Il titolo del libro non lascia dubbi. Cose da fare quando fuori piove è un libro per scacciare la noia, utile per le afose giornate estive o per rilassarsi prima di andare a dormire. È un gioco da fare quando si ha voglia, un gioco per crescere.

I momenti di noia appaiono ai bambini come incredibili e inspiegabili perdite di tempo. Arrivano quando meno te lo aspetti e ti lasciano con una sensazione di vuoto. Durano poco, bisogna ammetterlo, ma sono abbastanza costanti. Oserei definirli quotidiani. Pioggia e questo periodo di restrizioni non aiutano, perché quando c’è il sole, alla allarmante rivelazione “Mamma mi annoio!” spesso segue un “Vado fuori a giocare”, quasi fosse una concessione. Ma in questo periodo dobbiamo anche fare i conti con i tanti “Non si può fare”, causa covid-19, e inventarci nuovi giochi, attività, che riescano a non far pesare ai bambini…

Score

Storia
Leggibilità
Illustrazioni
Prezzo

Utilissimo!

Conclusione : Un utile volume per accompagnare il bambino verso la conoscenza di tantissimi concetti numerici e logici ma anche per scoprire la natura e gli animali. Da usare quando piove, e non solo.

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Il cassetto dei ricordi

Il cassetto dei ricordi: Lorenza Farina e il valore dei ricordi

Scopri Il cassetto dei ricordi bell'albo di Lorenza Farina illustrato da Lucia Ricciardi che insegna a dare il giusto valore a ogni cosa.

Lostland

Lostland: Margie Simmons (cioè Simona Sparaco) guida Ally Gram nella terra degli oggetti smarriti

Leggi la storia di Lostland e segui le avventure di Ally Gram per scoprire la terra degli oggetti smarriti dove finisce quel che perdiamo.