parole in pista

Parole in pista: intuitivo e divertente gioco didattico di Flavio Fogarolo

Imparare nuove parole è un ottimo proposito, ma non sempre di facile attuazione. A mio avviso tutti noi –  bambini, bambine e adulti – ci dovremmo impegnare per scoprire una parola nuova al giorno direttamente dal vocabolario: una sorta di buona abitudine come lavarsi i denti. Ci alziamo, ci laviamo la faccia, facciamo colazione, scopriamo una nuova parola, ci laviamo i denti… Facile a dirsi, starete pensando.

Avete ragione. Le nostre giornate sono talmente movimentate e colme di impegni che aggiungere la conoscenza di una sola parola al giorno… ma per fortuna ci sono i giochi!

Parole in pista

parole in pista

Il gioco che vi sottopongo oggi sostiene l’apprendimento della lettura e l’arricchimento del lessico giocando: Parole in pista di Flavio Fogarolo (Edizioni Erickson), propone giochi per comporre e imparare nuove parole. Sono 120 tessere grazie alle quali bambini e bambine saranno in grado di comporre delle parole, unendo parti di parola e un’immagine. Così in un colpo solo possiamo trovare divertimento e apprendimento.

All’interno della scatola si trovano 72 tessere con parti di parola e 48 tessere con immagini relative alle parole. Scopo del gioco creare più parole possibili accostando correttamente le parti di un termine e l’immagine per creare una pista di parole.

Inoltre, c’è anche un piccolo accorgimento per facilitare il gioco. Ai lati delle tessere, infatti, compare un codice cromatico: quando la soluzione è corretta i codici colore accostati combaciano. Questo permette ai bambini di imparare in autonomia, in gruppo o da soli. I giochi proposti sono 4, ma spesso queste soluzioni danno vita a tantissimi altri giochi creati dai bambini stessi che amano inventarsi regole e soluzioni.

A casa o in classe, a piccoli gruppi o per sfidarsi a suon di parole in famiglia e con gli amici, Parole in pista è una bella idea per unire l’apprendimento al gioco, senza annoiarsi.

Imparare nuove parole è un ottimo proposito, ma non sempre di facile attuazione. A mio avviso tutti noi –  bambini, bambine e adulti – ci dovremmo impegnare per scoprire una parola nuova al giorno direttamente dal vocabolario: una sorta di buona abitudine come lavarsi i denti. Ci alziamo, ci laviamo la faccia, facciamo colazione, scopriamo una nuova parola, ci laviamo i denti… Facile a dirsi, starete pensando. Avete ragione. Le nostre giornate sono talmente movimentate e colme di impegni che aggiungere la conoscenza di una sola parola al giorno… ma per fortuna ci sono i giochi! Parole in pista Il…

Score

Storia
Illustrazioni
Leggibilità
Prezzo

Divertente e consigliato

Conclusione : Un gioco didattico divertente e intuitivo, per imparare a leggere e conoscere nuove parole

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Un mémo

Un mémo, di Hervé Tullet

Un mémo è un gioco didattico perfetto di Hervé Tullet: piace molto ai bambini di tutte le età e non pone limiti alla fantasia.