Il CERN, che avventura!

Il CERN, che avventura!

Se anche voi vantate per casa uno o più bipedi curiosi, solleciti, con la domanda sempre sulla punta della lingua, sarcastici quanto basta, pronti a chiedere, e ancora a chiedere, a sfinire ogni adulto di passaggio, attenti a ogni dettaglio e con l’assoluta certezza che le domande migliori siano quelle fatte alle 7:30 di mattina (come: “Che differenza c’è tra fisica-fisica e fisica teorica?”), ho un libro che fa per voi. O meglio: per loro. Per i bipedi curiosi e sfinenti.

Il CERN, che avventura! di Letizia Diamante con illustrazioni di Claudia Flandoli (LibriVolanti edizioni) è uno spasso, un concentrato di scienza e divertimento.

Innanzitutto, la prima precisazione: non si tratta di un semplice libro, ma di un libro gioco. Al suo interno i lettori e lettrici troveranno molte informazioni sul CERN, che se non lo sapete è il più grande laboratorio di fisica delle particelle al mondo (lo sottolineo perché già questo dettaglio è sufficiente ad attirare l’attenzione di certi bipedi impertinenti). Protagonisti dell’avventura sono gli stessi lettori che possono decidere ogni mossa e le loro scelte creano la storia. Il tutto è condito da enigmi, giochi e scoperte.

Il CERN, che avventura!

Il CERN, che avventura!

Ma andiamo con ordine. Per prima cosa come ogni libro di avventura che si rispetti anche qui troviamo una mappa: quella del CERN. O meglio di quello che c’è sotto al CERN dato che scende 100 metri sotto terra! Tra tunnel di acceleratori di particelle, rivelatori di particelle, ascensori, pozzi… la MAPPA è molto dettagliata: attenzione sarà indispensabile!

Come ogni libro di scienza che si rispetti, anche questo si apre con una serie di domande. D’altronde deve dare una smossa ai bipedi curiosi: di cosa è fatto un gatto? E le molecole, atomi? Nucleo?…

Insomma, la faccenda si fa interessante.

Prima di iniziare dobbiamo scegliere un aiutante e uno strumento.

Un libro divertente ma anche rigoroso

Il CERN, che avventura!

Durante il nostro viaggio troveremo molte risposte ma altrettante domande, dovremmo analizzare disegni e risolvere enigmi, quiz ed esperimenti. Tra corridoi, macchinari, dinosauri, aneddoti, formule, Il CERN, che avventura! si è rivelato un libro davvero divertente ma anche rigoroso e attento, capace di spiegare informazioni complesse ai più giovani e appassionarli ad argomenti determinanti per il nostro futuro.

I momenti seri sono alternati da simpatici giochi, e un gatto nero allieta le pagine a suon di fusa e agguati. Balzi di pagina, oggetti misteriosi… ogni dettaglio stimola i lettori a riflettere e comprendere. Il CERN, che avventura! è corposo, presenta davvero moltissime nozioni e approfondimenti, lo si può leggere tutto d’un fiato o un po’ alla volta, senza fretta.

Un lavoro preciso, curato, si percepisce la passione dell’autrice, l’amore per la scienza e la non scontata capacità di rendere il tutto alla portata di bambini e bambine.

Una curiosità. Il volume è stato pubblicato per la prima volta in inglese nel 2021 e ha vinto il premio come miglior libro dell’anno per l’educazione a Singapore.

Il CERN, che avventura!

Tanti perché vengono svelati, dubbi risolti, esperimenti spiegati. Ma, contemporaneamente, le tante nozioni possono contribuire a far nascere nuove domande, per dare nuova vitalità alla ricerca. Alla passione. Alla scienza.

Da leggere, sfogliare, scoprire, pagina dopo pagina.

Se anche voi vantate per casa uno o più bipedi curiosi, solleciti, con la domanda sempre sulla punta della lingua, sarcastici quanto basta, pronti a chiedere, e ancora a chiedere, a sfinire ogni adulto di passaggio, attenti a ogni dettaglio e con l’assoluta certezza che le domande migliori siano quelle fatte alle 7:30 di mattina (come: “Che differenza c’è tra fisica-fisica e fisica teorica?”), ho un libro che fa per voi. O meglio: per loro. Per i bipedi curiosi e sfinenti. Il CERN, che avventura! di Letizia Diamante con illustrazioni di Claudia Flandoli (LibriVolanti edizioni) è uno spasso, un concentrato…

Score

Storia
Illustrazioni
Leggibilità
Prezzo

Da scoprire

Conclusione : Molto interessante, preciso e divertente: un libro di scienza innovativo e coinvolgente!

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Il grande libro dei sottomarini

Il grande libro dei sottomarini di Christian Hill, un volume da leggere e custodire

Sfoglia Il grande libro dei sottomarini e lasciati conquistare da questi spettacolari mezzi marini e da tutti i loro segreti.

Lila tre codini

Lila tre codini: Annalaura Guastini scrive una storia molto divertente

Leggi il divertente libro Lila tre codini e segui le avventure di questa ragazza di 8 anni dal fiuto dell'investigatrice perfetta.