Libri

La storia di una damigella che non ha bisogno di un principe azzurro

A mio personalissimo avviso bambine, fanciulle, damigelle, principesse e signorine ne hanno da tempo le scatole davvero piene. Traduco il concetto in maniera più letterale. Lettrici e protagoniste delle storie, tutte le storie, sono un tantino stanche di venire salvate da coraggiosi e intelligenti maschi. Snervate dai pericoli, insulsi, che solitamente le vedono apparentemente ferme in attesa di soluzioni. Da parte di altri. Sfinite da espedienti che dovrebbero applaudire, ma più realisticamente fanno storcere il naso.

Una damigella non in pericolo

Una damigella non in pericolo

La protagonista de Una damigella NON in pericolo, di Bethan Stevens (traduzione di Laura Fontanella, finalista premio Inge Feltrinelli, Settenove edizioni), è decisamente stanca, snervata, sfinita. Causa di questo suo malessere è, in particolare, il narratore della storia che con una fastidiosa voce fuori campo la definisce damigella in pericolo. Ma per favore! E poi chiama sua nonna una “vecchia brutta strega”… ma vi pare una cosa da dire a una povera nonnina?

Non solo, il narratore continua a descrivere cose che semplicemente non esistono, come bestie feroci nel fossato (ci sono solo squisiti anatroccoli), rovi e paure insormontabili…

A un certo punto della storia un drago sputafuoco arriva davvero e con lui fanno il loro ingresso presunti eroi convinti di salvare la povera damigella… che certo non ha bisogno di loro!

Scardinare gli stereotipi

Una storia moderna, colorata, ricca di colpi di scena e capace di riflessioni importanti: a volte basta cambiare di pochissimo trame consolidate per suscitare interrogativi e dibattiti con i bambini e le bambine. Per portarli a ragionare e a chiedersi se il “si è sempre fatto/detto/raccontato così” sia una giustificazione valida o meno.

Una storia molto bella dalle mille interpretazioni e per questo ancora più valida!

I libri per bambini finalisti del Premio Inge Feltrinelli

Su Libriebambini ti proponiamo le recensioni dei cinque libri finalisti a firma femminile per la menzione speciale KIDS, dedicati alla letteratura per l’infanzia, per il Premio Inge Feltrinelli 2024.

I nostri voti

Storia
Illustrazioni
Leggibilità
Prezzo

Consigliato

Una storia moderna per iniziare a parlare di parità di genere senza scomodare super esperti o psicologi!

User Rating: Be the first one !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio