Home > Libri > Il Guerriero di Legno, di Lorenza Farina, con illustrazioni di Manuela Simoncelli
Il Guerriero di Legno
Particolare della copertina de Il Guerriero di Legno

Il Guerriero di Legno, di Lorenza Farina, con illustrazioni di Manuela Simoncelli

Se pensate che un albo illustrato sia “solo” un bel racconto per bambini, un libro carino, colorato per incantare i loro sogni, allora siete davvero fuori strada. E se ne siete davvero convinti, non posso che augurarvi di dover leggere un giorno, a un bambino, la storia de Il Guerriero di Legno di Lorenza Farina. Ve lo auguro con tutto il cuore, perché scoprirete che una storia è tale perché abbraccia ogni età, ogni desiderio. Riesce a far sognare, anche ad occhi aperti, e scatena emozioni forti, sempre.

Lorenza Farina incanta con le sue dolci parole, e ci ricorda che la vecchiaia non è altro che la vita, ma una vita va sempre onorata, protetta, amata, e la sua storia va raccontata.

Lorenza Farina, Il Guerriero di Legno, illustrazioni di Manuela Simoncelli

Il Guerriero di Legno

Così il Guerriero di Legno è un albero maestoso, fiero, capace di trasformare ogni parola in una storia. Vive nella Foresta di Parole, ma nonostante il nome non ha mai combattuto una guerra in vita sua.

È amato il Guerriero di legno, amato dagli alberi più giovani, ma anche dagli animali della foresta, dal sole, dalla luna, dal vento, dall’arcobaleno. E tutti adorano le sue storie.

Il Guerriero di Legno, intrecciando parole
corte e lunghe, parole pepate
e dolci, tristi e allegre,
in un battibaleno intesseva una trama
che lasciava tutti a bocca aperta.

Le storie di Guerriero di Legno sono meravigliose, incantano chiunque le ascolta.

Il tempo passa, trascorrono gli anni, gli inverni spietati e anche Guerriero di Legno diventa vecchio. E perde la memoria.

Zitto, nessun suono proviene più dalle sue stanche fronde. Si avvolge nel silenzio, come a voler proteggere il suo dolore. Ma Guerriero di Legno non è solo, gli alberi più giovani, custodi della sua memoria, iniziano a raccontargli le sue stesse storie, per aiutarlo a ricordare, per non dimenticare.

Un’illustrazione dell’albo Il Guerriero di Legno

Una storia che commuove

Questa storia mi ha profondamente commossa, lo ammetto senza vergogna.

Ci ricorda che siamo vulnerabili e ci inchioda nel presente sottolineando quanto esso sia in realtà legato al nostro passato alle nostre storie. Così anch’io ho ricordato le storie di mio nonno, della guerra della sua giovinezza, e le storie di mia nonna, fortissima donna, fiera della sua laurea, tosta insegnante nel dopoguerra. Ho rivissuto e abbracciato le loro vite, facendole nuovamente mie, perché sono parte di me.

Le illustrazioni di Manuela Simoncelli sono semplicemente perfette: accompagnano le parole del libro, ma contemporaneamente spiccano per dolcezza e sintesi. Come a voler cullare, rassicurare, il lettore.

Un libro per tutti, perché i bambini rimarranno sicuramente incantati di fronte a questo vecchio, instancabile e abile albero, ma gli adulti non potranno fare a meno di ricordare… e legheranno le loro memorie al presente, e si fermeranno a pensare. Per non dimenticare.

Se pensate che un albo illustrato sia “solo” un bel racconto per bambini, un libro carino, colorato per incantare i loro sogni, allora siete davvero fuori strada. E se ne siete davvero convinti, non posso che augurarvi di dover leggere un giorno, a un bambino, la storia de Il Guerriero di Legno di Lorenza Farina. Ve lo auguro con tutto il cuore, perché scoprirete che una storia è tale perché abbraccia ogni età, ogni desiderio. Riesce a far sognare, anche ad occhi aperti, e scatena emozioni forti, sempre. Lorenza Farina incanta con le sue dolci parole, e ci ricorda che…

Score

Storia
Leggibilità
Illustrazioni
Prezzo

Commovente

Conclusione : Un albo bellissimo, capace di immergere i bambini nel fascino della storia e di spronare l’adulto a ricordare.

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Guia Risari, Mamma cerca casa, illustrazioni Massimiliano di Lauro

Mamma cerca casa, di Guia Risari

Leggi l'albo Mamma cerca casa di Guia Risari con illustrazioni di Massimiliano di Lauro e scopri il significato profondo dell'avere una casa.

Stefano Montanari, La sfida

La sfida, di Stefano Montanari

Scopri di cosa parla il libro La sfida di Stefano Montanari e fermati a riflettere sull'importanza del gioco per crescere in maniera sana e forte.