L'incredibile libro dei mostri

Gregoire Kocjan e Mateo Dinnen realizzano l’incredibile libro dei mostri

I mostri, si sa, hanno da sempre un certo fascino. Riescono a scatenare le emozioni più incredibili, e contemporaneamente ad assopirne altre, come a volerle sconfiggere a suon di baffi e denti aguzzi.

I bambini li adorano, anche se, a volte, ne hanno paura. Perché i mostri nascono per fare paura, questo è un fatto, ma è anche vero che spesso ci fanno ridere e divertire, dipende da come ce li immaginiamo, da che colori hanno, dalle loro dimensioni e dai loro suoni. Dall’odore e dai denti, ma se quelli sono appuntiti scappate, e non pensateci più.

I bambini creano mostri, perché sebbene circondati da libri e film, il loro mostro è sempre migliore degli altri. Amano dare loro forme raccapriccianti, ma soprattutto adorano dar loro nobili obiettivi, così nascono mostri contro gli incubi, o mostri bacettoni (quando proprio non si sopportano i baci), o mostri solleticoni quando ridiamo a crepapelle sotto l’esperto solletico di papà.

I mostri, in realtà, amano i bambini. Tutti i bambini. Senza, non saprebbero come sopravvivere.

L’incredibile libro dei mostri

L'incredibile libro dei mostri

Non so se Gregoire Kocjan e Mateo Dinnen sono d’accordo con me e con questa mia lunga premessa. Quello che so è che il loro libro L’incredibile libro dei mostri (traduzione di Silvia Cavenaghi, pubblicato in Italia da IdeeAli) è semplicemente fantastico. Stupendo. Incredibile.

Prima notazione, il libro è enorme. Potete pensare che non ci sia differenza tra un piccolo libro e uno grande, ma vi sbagliate. Perché un libro che parla di mostri perderebbe tutto il suo fascino se piccolo; il grande formato, invece, ci presenta dei mostri davvero incredibili e mostruosi, in tutta la loro improbabile bellezza. I mostri di Gregoire Kocjan, infatti, sono davvero insuperabili, e per riuscire a mostrarceli tutti ha dovuto realizzare un catalogo. Un vero e proprio catalogo dei mostri, con tanto di nomi, spiegazioni, caratteristiche e curiosità. Ora siamo pronti, pronti a fuggire.

L'incredibile libro dei mostri

Ogni pagina del volume ci presenta un mostro, un mostro serio. Dal nome – ad esempio Il Grump – a cosa gli piace e cosa no, e se proprio non riusciamo a immaginarcelo eccolo disegnato, colorato. Un mostro di tutto rispetto!

Non è mai contento, borbotta sempre, tende ai musi lunghi e addirittura ai mugugni… Il Grump è un mostro antipatico, asociale, arcigno, pessimista, scontroso, piantagrane, guastafeste, colleziona francobolli ed è di una noia mortale.

L'incredibile libro dei mostri

Simpatici, orribili, enormi, piccolini, sorridenti, brontoloni, colorati o trasparenti: L’incredibile libro dei mostri ci presenta un mondo tutto nuovo da scoprire pagina dopo pagina. E quante storie possiamo inventarci con tutti questi mostri!

Un albo illustrato originale, che, sono sicura, catturerà l’attenzione di tantissimi bambini e bambine, pronti a scoprire ogni dettaglio e a nascondersi sotto al letto se la paura diventa troppa.

I mostri, si sa, hanno da sempre un certo fascino. Riescono a scatenare le emozioni più incredibili, e contemporaneamente ad assopirne altre, come a volerle sconfiggere a suon di baffi e denti aguzzi. I bambini li adorano, anche se, a volte, ne hanno paura. Perché i mostri nascono per fare paura, questo è un fatto, ma è anche vero che spesso ci fanno ridere e divertire, dipende da come ce li immaginiamo, da che colori hanno, dalle loro dimensioni e dai loro suoni. Dall’odore e dai denti, ma se quelli sono appuntiti scappate, e non pensateci più. I bambini creano…

Score

Storia
Illustrazioni
Leggibilità
Prezzo

Perfetto!

Conclusione : Colorato, grande, spiritoso e mostruoso questo albo illustrato ci presenta tantissimi mostri come mai li abbiamo visti

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

bestie preistoriche

Alla scoperta delle bestie preistoriche con un meraviglioso libro pop up

Sfoglia l'albo Bestie preistoriche di Dean R. Lomax e scopri gli animali del passato grazie ai pop up veramente fatti bene.

Nel regno di Nientepopodimenochè

Claudia Mencaroni ci porta nel regno di Nientepopodimenoché

Scopri cosa succede nel regno di Nientepopodimenochè grazie al libro scritto da Claudia Mencaroni e illustrato da Serena Mabilia.