la caduta del patriarcato

La caduta del patriarcato: Marta Breen racconta la storia del sessismo, la lotta e la resistenza delle donne

Raccontare, spiegare, contestualizzare il femminismo alle giovani donne e ai giovani uomini di oggi non è un’impresa facile. Cadere in stereotipi è un attimo, annoiarli… un battito di ciglia.

Giovani lettori e lettrici, allenati e non, prediligono storie di avventura e fantasia, coinvolgerli con narrazioni storiche ritengo sia davvero difficile. Ma, come spesso accade, e di questo ne sono davvero felice, le novità editoriali sono sempre pronte a smentirmi. La caduta del patriarcato. La storia del sessismo, la lotta e la resistenza delle donne di Marta Breen e illustrato da Jenny Jordahl (traduzione di Alice Tonzig – Einaudi Ragazzi), è un graphic novel estremamente intelligente, capace di suscitare profonde riflessioni a suon di storia e ironia. Tanta ironia.

La caduta del patriarcato

La caduta del patriarcato
Marta Breen, La caduta del patriarcato

Attraverso colorate tavole e spassosi dialoghi il volume risponde alla seria domanda: che cos’è veramente il patriarcato?

Appena mi hanno proposto questa novità di giugno, l’idea mi ha subito incuriosita, e ora che ho terminato di leggerla posso sostenere senza dubbi che è un capolavoro: tutti i giovani lettori, e forse molti anche meno giovani, dovrebbero leggerlo!

L’idea di fondo è geniale. La caduta del patriarcato propone un viaggio affascinante tra i grandi geni della storia per eleggere il peggior sessista di sempre. E tra molti nomi conosciuti, alcuni insospettabili… compaiono assolutamente di diritto!

Da Aristotele a Rousseau, da Hegel a Woody Allen, il volume raccoglie i pensieri più sessisti della storia; racconta aneddoti e scopre tradizioni; riflette sui tempi che cambiano e su quanto dobbiamo a chi si è battuto fino alla fine per far valere i diritti di tutte le donne.

Un libro veramente azzeccato

La caduta del patriarcato

Ironico, genuino, fresco, motivante, un graphic novel in assoluto geniale, e, lasciatemelo dire, azzeccato anche nelle tempistiche: era ora! C’era davvero bisogno di un libro così!

Le illustrazioni sono accattivanti, mai banali, capaci di incuriosire i lettori dalla prima all’ultima pagina, lettori che, accompagnati dalle stesse autrici, possono conoscere il genio umano nella sua forma meno esemplare, e si sentiranno autorizzati a lanciarsi in domande lecite, e dubbi che li stimoleranno a saperne di più, ancora di più. Perché grazie a frasi e nomi saranno le ragazze e i ragazzi poi ad approfondire, se vorranno, ogni epoca e cultura; a conoscere e scoprire; a pretendere di sapere di più su questa difficile tematica e le donne che epoca dopo epoca l’hanno resa così attuale oggi.

Consigliatissimo, anche come libro per le letture estive!

Raccontare, spiegare, contestualizzare il femminismo alle giovani donne e ai giovani uomini di oggi non è un’impresa facile. Cadere in stereotipi è un attimo, annoiarli… un battito di ciglia. Giovani lettori e lettrici, allenati e non, prediligono storie di avventura e fantasia, coinvolgerli con narrazioni storiche ritengo sia davvero difficile. Ma, come spesso accade, e di questo ne sono davvero felice, le novità editoriali sono sempre pronte a smentirmi. La caduta del patriarcato. La storia del sessismo, la lotta e la resistenza delle donne di Marta Breen e illustrato da Jenny Jordahl (traduzione di Alice Tonzig - Einaudi Ragazzi), è…

Score

Storia
Illustrazioni
Leggibilità
Prezzo

Perfetto

Conclusione : Finalmente un libro ironico sul patriarcato, un graphic novel completo capace di farci riflettere, tutti.

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Non siamo angeli

Non siamo angeli: Guia Risari racconta il punto di vista dei bambini

Leggi l'albo Non siamo angeli di Guia Risari e Alicia Baladan e scopri cosa pensano i bambini quando vengono definiti angioletti.

io sono nina

Io sono Nina: Pina Irace narra la storia di una sognatrice

Leggi il romanzo Io sono Nina scritto da Pina irace e illustrato da Andrea Alemanno e scopri il fantastico mondo in cui è ambientato.