Susy Bell

Susy Bell: Kenneth e Sarah Jane Wright provano a rispondere alla domanda “cosa farai da grande?”

La famosa domanda: “Cosa vuoi fare da grande?” viene spesso pronunciata da adulti curiosi. E forse è per questo che ancora oggi mi avvalgo del diritto di non sapere cosa voglio fare da grande, io che all’anagrafe grande lo sono diventata da diversi anni.

Ma perché tendiamo a fare a bambini e bambine domande così difficili? Credo che la risposta sia molto egoista: noi adulti ci nutriamo dei sogni dei bambini, ci fanno sorridere e sperare. E, spesso, ci divertiamo, malignamente, a fermarli definendoli irrealistici.

Eppure, loro, i bambini, la prendono molto seriamente. Tanto che, a volte, quando non hanno le idee chiare sul futuro lontano vanno in ansia. Ansia che, in realtà, appartiene agli adulti, affranti dalla realtà così lontana dai loro desideri. Quindi, lasciamoli sognare, creare, sperimentare… hanno tempo per decidere e altrettanto tempo per cambiare idea.

Lo sa bene Kenneth Wright autrice dell’albo Susy Bell. Da grande farò…, illustrazioni di Sarah Jane Wright (Lapis edizioni). Colorata e spumeggiante, la storia di Susy conquista per realismo e capacità di comunicare a giovani lettori e lettrici.

Susy Bell. Da grande farò…

Susy Bell

Susy ha un’emergenza: non sa cosa vuole fare da grande!

Il suo amico orso la ascolta concentrato: Susy è davvero agitata per questa nuova consapevolezza. Così decide: vuole fare la cantante lirica! E dopo aver studiato, costruito, tagliato… cambia idea. Perché forse preferisce fare l’inventrice. O ancora la botanica, la giudice suprema, l’archeologa…

Disegni e parole ci conquistano, mentre Susy passa da una illuminazione all’altra senza sosta. Esattamente come fanno i bambini e le bambine del mondo.

Perché quando si sogna non ci sono limiti, non ci devono essere limiti. Si prova, si studia, si crea e si cambia idea. In un battito di ciglia.

Alla fine, l’autrice nelle vesti dell’amico orso dona un consiglio a Susy ma anche a tutti i lettori:

“Ma ORA, Susy” chiede Orso, “ORA cos’è che vuoi fare?”

“Voglio fare la bambina e imparare tante cose!” dice Susy.

“Bene” dice Orso. “Allora credo che dovresti fare la bambina e imparare tante cose.”

Susy Bell

La capacità di Susy di cambiare idea è la bellezza di tanti bambini e bambine che accompagnati dai loro desideri hanno il diritto di sognare in grande, provare, approfondire e poi interessarsi ad altro. Senza limiti, eccessivo realismo, e senza frasi ammazza-ali, del tipo: “Ma che mestiere è?! Morirai di fame”, “Quel lavoro non esiste”, “Ma non serve a nessuno quella cosa lì!”, “Pensa a cose più reali stai perdendo tempo!”. Frasi tipiche dell’età adulta che nulla hanno a che fare con i sogni dei bambini e delle bambine. Sogni che necessitano di venire nutriti, non certo fermati per eccesso di cinismo.

Colorato e diretto l’albo Susy Bell. Da grande farò… è il libro ideale per chi desidera sognare, creare e crescere serenamente.

La famosa domanda: “Cosa vuoi fare da grande?” viene spesso pronunciata da adulti curiosi. E forse è per questo che ancora oggi mi avvalgo del diritto di non sapere cosa voglio fare da grande, io che all’anagrafe grande lo sono diventata da diversi anni. Ma perché tendiamo a fare a bambini e bambine domande così difficili? Credo che la risposta sia molto egoista: noi adulti ci nutriamo dei sogni dei bambini, ci fanno sorridere e sperare. E, spesso, ci divertiamo, malignamente, a fermarli definendoli irrealistici. Eppure, loro, i bambini, la prendono molto seriamente. Tanto che, a volte, quando non hanno…

Score

Storia
Illustrazioni
Leggibilità
Prezzo

Consigliato

Conclusione : Un volo alla scoperta delle mille possibilità, perché il mestiere ideale forse non esiste ma i sogni dei bambini e delle bambine sì, e dobbiamo rispettarli. Sempre.

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

La mia prima mitologia a fumetti

La mia prima mitologia a fumetti: bell’albo di Mirza Sandrine con illustrazioni di Clotka

Scopri La mia prima mitologia a fumetti e immergiti nella lettura delle storie per conoscere meglio le storie degli antichi dei dell'Olimpo.

bestie preistoriche

Alla scoperta delle bestie preistoriche con un meraviglioso libro pop up

Sfoglia l'albo Bestie preistoriche di Dean R. Lomax e scopri gli animali del passato grazie ai pop up veramente fatti bene.