Nano

Nano: Jess Wade ci guida a scoprire la spettacolare scienza del molto (molto) piccolo

Sappiamo che nella vita dei bambini le domande sono vitali come l’aria che respiriamo. I perché e i come si susseguono a ritmo incalzante, o comunque piombano sugli ignari genitori nei momenti meno opportuni: quando siamo in bagno ad esempio.

Capita, spesso, di non conoscere tutte le risposte, e ancora più spesso di non essere in grado di adattare la risposta all’altezza di un bambino o bambina di sei o sette anni, che capisce benissimo ma se si è pomposi semplicemente si mettono a fare altro.

A volte, lo ammetto, alle domande inaspettate delego vigliaccamente.

“Mamma, che differenza c’è tra la fisica teorica e la fisica-fisica?” Chiedilo al nonno.

“Mamma, perché il cervello sogna?” Chiedilo alla maestra Lidia.

“Mamma, perché i verbi sono così tanti?” Chiedilo alla maestra Elena.

Dobbiamo sopravvivere anche noi genitori!

Nano

Nano
Jess Wade, Nano

Ma, oltre a demandare ad altri, sicuramente preparati e capaci che, tuttavia, a loro volta potrebbero vacillare di fronte a tanti perché, validi alleati, da sempre, sono i libri. Così il libro del cervello, si allinea al libro sul detective della grammatica, che a sua volta è accanto al libro delle scienze… fino al meraviglioso libro che vi voglio presente oggi: Nano. La spettacolare scienza del molto (molto) piccolo di Jess Wade con illustrazioni di Melissa Castrillón (Editoriale Scienza).

Meraviglioso perché ricco di spunti e dettagli; completo in quanto chiaro e capace di accendere quella curiosità che porta i bambini ad andare oltre (e porsi altri mille perché); coinvolgente visto che le illustrazioni sono davvero molto belle, colorate e piacevoli.

La spettacolare scienza del molto (molto) piccolo

Ma di cosa parla esattamente Nano? Della materia, mi pare ovvio. Di atomi, molecole, elementi, nanomateriali, scienza, tecnologia, ricerca e futuro.

Una simpatica bambina ci accompagna in questo nuovo viaggio per presentarci i materiali e spiegarci come gli scienziati riescono a osservarli da vicino, molto vicino… quasi dentro di essi. La bambina ci spiega che:

Il mondo è composto da microscopici mattoncini chiamati atomi. Ogni cosa presente su questo pianeta è fatta di atomi. (…)

L’aria che respiri? Atomi.

L’acqua che bevi? Atomi.

La tua casa e tutte le tue cose? Atomi.

Pazzesco, vero? Immaginatevi i volti dei bambini quado fanno questa scoperta: Supermegagalattico!

E non finisce qui. Grazie alla nostra guida, scopriamo che il corpo umano è composta da 11 elementi diversi, e uno di questi è il carbonio, elemento importantissimo presente in tutto il mondo. E quando gli atomi di carbonio sono disposti a esagoni a strati impilati ecco la grafite. Il nostro viaggio continua fino a scoprire il grafene e poi via verso i nanomateriali, le nuove tecnologie e scoperte.

Nano, un albo chiaro e molto bello

Nano è un albo illustrato davvero notevole perché riesce a spiegare in maniera concreta e semplice argomenti spesso ritenuti troppo complessi per i bambini, che in realtà sono attratti da queste nozioni come api con i fiori.

Le tavole colorate e le frasi sintetiche ma esaustive rendono il mondo della materia molto più concreto di come solitamente siamo abituati ad affrontarlo, portando così tutti i lettori a un livello di coinvolgimento e scoperta davvero notevole.

Da avere, per capire ma anche per dare la possibilità ai bambini di andare oltre, di chiedere e scoprire. Sempre.

Sappiamo che nella vita dei bambini le domande sono vitali come l’aria che respiriamo. I perché e i come si susseguono a ritmo incalzante, o comunque piombano sugli ignari genitori nei momenti meno opportuni: quando siamo in bagno ad esempio. Capita, spesso, di non conoscere tutte le risposte, e ancora più spesso di non essere in grado di adattare la risposta all’altezza di un bambino o bambina di sei o sette anni, che capisce benissimo ma se si è pomposi semplicemente si mettono a fare altro. A volte, lo ammetto, alle domande inaspettate delego vigliaccamente. “Mamma, che differenza c’è tra…

Score

Storia
Illustrazioni
Leggibilità
Prezzo

Veramente utile

Conclusione : Bellissimo e chiaro albo illustrato materia, atomi e molto altro ancora, per capire e non arrendersi di fronte a ciò che siamo abituati a ritenere troppo astratto e difficile.

Voto Utenti : 4.7 ( 1 voti)

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Non siamo angeli

Non siamo angeli: Guia Risari racconta il punto di vista dei bambini

Leggi l'albo Non siamo angeli di Guia Risari e Alicia Baladan e scopri cosa pensano i bambini quando vengono definiti angioletti.

la caduta del patriarcato

La caduta del patriarcato: Marta Breen racconta la storia del sessismo, la lotta e la resistenza delle donne

Sfoglia il graphic novel La caduta del patriarcato e scopri come Marta Breen con ironia e fondamenti storici narra la storia delle donne.