Charles Darwin

Charles Darwin: con Anna Brett scopriamo la teoria dell’origine delle specie

Il 12 febbraio è il Darwin Day. È una celebrazione in onore di Charles Darwin che si tiene ogni anno in occasione dell’anniversario della sua nascita. Ma chi era Charles Darwin? E perché gli abbiamo addirittura dedicato un’intera giornata?

Il libro di oggi è stato creato, progettato, studiato proprio per venire incontro ai tanti dubbi che bambini e bambine hanno spesso in questo periodo: perché ammettiamolo, con tutte queste giornate celebrative rischiamo di fare una gran confusione!

Charles Darwin. L’origine delle specie di Anna Brett con illustrazioni (incantevoli) di Nick Hayes (traduzione di Mara Pace, Editoriale Scienza), è un grande albo illustrato, dettagliato e ricco di informazioni. Personalmente lo consiglio non solo per introdurre la giornata del Darwin Day ma anche soprattutto per iniziare a capire perché questo signor Darwin è così famoso ancora oggi.

Chi era Charles Darwin?

Charles Darwin è considerato uno dei più grandi scienziati che il mondo abbia avuto. Nel 1859 pubblicò la sua opera più celebre, L’origine della specie per selezione naturale. La pubblicazione di questa teoria cambiò radicalmente la nostra comprensione del mondo naturale e rappresenta uno degli eventi più significativi nella storia della scienza.

Charles Darwin
Anna Brett, Charles Darwin. L’origine della specie, illustrazioni di Nick Hayes

Charles Darwin. L’origine della specie

Ma cos’è la selezione naturale e cosa significa l’origine della specie?

Il volume risponde a queste e a molte altre domande, cercando prima di portare i lettori nel 1850 per comprendere quali erano le convinzioni dell’epoca e aiutarli a capire perché la sua intuizione fu così geniale e come cambiò radicalmente le scienze che noi conosciamo.

Così i lettori possono partire con Darwin verso le coste del Sud America:

La nave salpò alla fine del 1831 e, sotto il comando del capitano Robert FitzRoy, intraprese un viaggio di cinque anni attorno al mondo. L’enorme varietà di piante, animali e habitat osservati da Darwin in quell’arco di tempo costituì la base del lavoro di una vita. Meravigliato di come le creature viventi di fossero adattate al loro ambiente, annotò tutto con precisione e portò a casa con sé molti campioni.

Tornato a casa Darwin iniziò a studiare i propri appunti e a condividere riflessioni e idee con altri scienziati. Soprattutto iniziò a concentrarsi sulle differenze, o variazioni, che aveva notato durante il viaggio.

Un albo ben pensato e strutturato

Le grandi tavole del libro coinvolgono il lettore che si troverà protagonista assieme a Darwin di questo incredibile viaggio; rievocano il passato, ma contemporaneamente ordinano le idee riuscendo a rendere il tutto molto chiaro, alla portata di tutti.  Grazie ai disegni, le riflessioni di Charles Darwin appaiono evidenti, permettendoci di capire cosa intendeva per variazioni e selezione naturale.

Animali, aneddoti, ricerche e scoperte vengono illustrate in maniera impeccabile e riescono a scatenare la curiosità dei giovani lettori pagina dopo pagina.

Le risposte alle domande più comuni (e non solo)

Così alla domanda “cos’è la teoria della selezione naturale” la risposta arriverà “naturalmente” leggendo con attenzione queste pagine e osservando i disegni.

Leggendolo capiremo cosa significa adattarsi all’ambiente e perché certi animali sono cambiati in maniera così evidente nel tempo. Comprenderemo cos’è l’istinto, cosa significa interdipendenza ecologica, la classificazione degli esseri viventi, i dubbi che questa teoria ha suscitato e possiamo approfondire le informazioni scientifiche che conosciamo oggi, indispensabili per chiarire alcune intuizioni che Darwin non è riuscito a comprendere fino in fondo nel 1850.

Completo, esaustivo, capace di rispondere a tante domande. Ho molto apprezzato la chiarezza di questo volume, perché argomenti del genere rischiano di spaventare i bambini mentre dovrebbero riuscire a coinvolgerli in una grande storia che ora li vede protagonisti.

Il 12 febbraio è il Darwin Day. È una celebrazione in onore di Charles Darwin che si tiene ogni anno in occasione dell'anniversario della sua nascita. Ma chi era Charles Darwin? E perché gli abbiamo addirittura dedicato un’intera giornata? Il libro di oggi è stato creato, progettato, studiato proprio per venire incontro ai tanti dubbi che bambini e bambine hanno spesso in questo periodo: perché ammettiamolo, con tutte queste giornate celebrative rischiamo di fare una gran confusione! Charles Darwin. L’origine delle specie di Anna Brett con illustrazioni (incantevoli) di Nick Hayes (traduzione di Mara Pace, Editoriale Scienza), è un grande…

Score

Storia
Illustrazioni
Leggibilità
Prezzo

Fondamentale

Conclusione : Un bellissimo albo illustrato per spiegare i più giovani chi era Darwin e perché le sue intuizioni hanno rivoluzionato anche la scienza moderna.

Voto Utenti : 4.39 ( 2 voti)

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

bestie preistoriche

Alla scoperta delle bestie preistoriche con un meraviglioso libro pop up

Sfoglia l'albo Bestie preistoriche di Dean R. Lomax e scopri gli animali del passato grazie ai pop up veramente fatti bene.

Nel regno di Nientepopodimenochè

Claudia Mencaroni ci porta nel regno di Nientepopodimenoché

Scopri cosa succede nel regno di Nientepopodimenochè grazie al libro scritto da Claudia Mencaroni e illustrato da Serena Mabilia.