I grandi capolavori dell'opera

Conosciamo i grandi capolavori dell’opera

La parola “opera” mi richiama palcoscenici e canti lirici, costumi e storie, emozioni e pubblico. Un grande telo rosso cela lo spettacolo che, come una tempesta, avvolgerà il pubblico estasiato. Ma come possiamo spiegare l’opera ai più piccoli? Come affascinarli e coinvolgerli sperando di emozionarli a tal punto da far rivivere anche a loro, e perché no, assieme a loro, quelle emozioni?

Con un libro, ovvio!

I grandi capolavori dell'opera
Serenella Quarello e Fabiana Bocchi, I grandi capolavori dell’opera

I grandi capolavori dell’opera di Serenella Quarello (illustrazioni di Fabiana Bocchi, Arka edizioni) è uno di quei volumi che riescono a coccolare il lettore, prenderlo per mano e accompagnarlo verso misteri e conoscenze nuove.

Perché non tutti i genitori sanno quando e come nasce l’opera lirica, o che esistono piatti dedicati ai cantanti. Noi genitori, a parte qualche super appassionato o cantante a sua volta, conosciamo le opere più famose, le intramontabili, ma probabilmente ne abbiamo ascoltato solo qualche pezzo e non abbiamo mai approfondito aneddoti e curiosità.

Ma niente paura! Ora possiamo leggere assieme ai nostri figli i segreti dell’opera, della Traviata e delle Nozze di Figaro, di Maria Callas e Luciano Pavarotti; possiamo ammirare e sospirare in silenzio e prepararci all’ascolto.

I grandi capolavori dell’opera

I grandi capolavori dell'opera

Ogni capitolo del volume è dedicato a un’opera lirica famosa. Una grande illustrazione ci accompagna sul palcoscenico per poi svelarci, nelle pagine successive, storia, autori, interpreti, curiosità. Ad esempio, lo sapevate che:

Con il Barbiere, Rossini rischio molto, poiché da poco tempo, nella città di Napoli, l’allora più famoso Paisiello, aveva portato in scena un altro Barbiere di Siviglia. Cosicché Rossini dovette cambiargli il nome: Almaviva o l’inutile precauzione. E fu veramente una precauzione inutile giacché, con il tempo, il suo Barbiere eclissò tutti gli altri.

La prima fu un disastro: l’impresario morì durante le prove, al tenore García (conte Almaviva) si ruppe una corda della chitarra, don Basilio inciampò e dovette cantare con il naso sanguinante e, come se non bastasse, un gatto entrò in scena passeggiando fra i cantanti. Ci furono fischi da parte del pubblico. Però, il giorno successivo… fu un successo!

Storia e aneddoti, musica e talento. I grandi capolavori dell’opera è uno di quei libri senza tempo capaci di catturare l’attenzione dei lettori più e più volte; da sfogliare tutto d’un fiato o affrontare a piccoli momenti; da approfondire o scorrere veloce. Un compagno di viaggio di tutto rispetto.

Le bellissime illustrazioni del volume

I grandi capolavori dell'opera

Le illustrazioni hanno il raro dono di incorniciare le nozioni, riescono a donare atmosfera e trasportano il lettore all’interno del teatro.

Leggete, poi chiudete gli occhi e lasciatevi trasportare dall’Opera.

La parola “opera” mi richiama palcoscenici e canti lirici, costumi e storie, emozioni e pubblico. Un grande telo rosso cela lo spettacolo che, come una tempesta, avvolgerà il pubblico estasiato. Ma come possiamo spiegare l’opera ai più piccoli? Come affascinarli e coinvolgerli sperando di emozionarli a tal punto da far rivivere anche a loro, e perché no, assieme a loro, quelle emozioni? Con un libro, ovvio! Serenella Quarello e Fabiana Bocchi, I grandi capolavori dell'opera I grandi capolavori dell’opera di Serenella Quarello (illustrazioni di Fabiana Bocchi, Arka edizioni) è uno di quei volumi che riescono a coccolare il lettore, prenderlo…

Score

Storia
Illustrazioni
Leggibilità
Prezzo

Ben fatto

Conclusione : Un albo illustrato dedicato all’Opera, per conoscerla e amarla, per avvicinarsi a un mondo meraviglioso tutto da scoprire.

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Beniamina Wood e il mistero del Diamantosso

Beniamina Wood e il mistero del Diamantosso: Federico Moccia racconta le sfide del web

Leggi Beniamina Wood e il mistero del Diamantosso e scopri come Federico Moccia racconta il mondo del web a ragazze e ragazzi.

La guerra è finita

La guerra è finita: David Almond racconta la guerra vista dai bambini

Leggi il libro La guerra è finita è scopri come David Almond riesca a raccontare benissimo la guerra vista con gli occhi dei bambini.