Mystery Game

Mystery Game: Luca Tebaldi e il delitto a Valnebbiosa

Un buon giallo deve coinvolgere il lettore dall’inizio alla fine e metterlo nelle condizioni di poter risolvere il mistero. Non l’ho deciso io, ovviamente, è una delle famose regole di Van Dine. Validissime ancora oggi:

Il lettore deve avere le stesse possibilità dell’investigatore di risolvere il mistero. Tutti gli indizi utili alla soluzione del caso devono essere elencati e descritti con chiarezza.

Mystery Game

Mystery Game
Luca Tebaldi, Mystery Game. Delitto a Valnebbiosa

Mystery Game – Delitto a Valnebbiosa, di Luca Tebaldi (Edizioni EL), è un simpatico e coinvolgente giallo per bambini e bambine, ricco di colpi di scena e delitto. Ma, soprattutto, è un intelligente e originale idea per stimolare la lettura dei più giovani. Non solo presenta, infatti, una bella storia, ma chiede ai suoi lettori di trovare gli indizi, accompagnandoli nella ricerca grazie a una serie di quiz, presenti a ogni fine capitolo, utilissimi per riordinare le prove, i dettagli e svelare chi è il colpevole!

Luca Tebaldi riesce nell’impresa, davvero notevole, di creare un’opera originale per bambini e bambine; presenta una storia dinamica, fresca e misteriosa, e accompagna i lettori verso la soluzione dell’omicidio dando tutti gli indizi utili, aiutandoli a trovarli e riordinarli.

Delitto a Valnebbiosa

Pietro, Giulia e Michele sono in vacanza a Valnebbiosa, un luogo incantevole, assieme ai genitori di Pietro. Durante un primo giro esplorativo in biciletta i tre si imbattono in un omicidio! Ma… nessuno crede a tre mocciosi, così assieme alla nuova amica Camilla, i ragazzi decidono di indagare da soli. Scoprono misteri, personaggi un po’ fuori di testa, zelanti poliziotti, e, grazie all’aiuto dei lettori, assisteranno anche all’arresto dell’omicida!

I ragazzi ne approfittarono per guardarsi intorno e notarono che c’erano almeno tre campi da calcio, due da tennis e uno da basket, più un altro di uno sport che sembrava simile all’hockey, ma praticato sull’erba, e un’intera area giochi destinata ai bambini piccoli.

– Questo è il paradiso, – sottolineò Michele prendendo dal taschino della sua camicia hawaiana un paio di occhiali scuri per proteggersi dal sole accecante dell’estate.

– Concordo. Sarà una vacanza indimenticabile, me lo sento, – si unì Pietro, capelli biondi corti e grandi occhi celesti, nel suo maglioncino chiaro come i bermuda.

Mystery Game

Un libro per allenare la mente

Non fate l’errore di considerare Mystery Game un librogame, perché semplicemente non lo è. Non ci sono bivi, ma una storia molto ben scritta e un invito a prestare attenzione ai tanti dettagli disseminati lungo il racconto. Una sorta di palestra per allenarsi a leggere i gialli più difficili. Tenuto conto che io amo i gialli, sarò anche di parte ma l’idea centrale del libro la ritengo semplicemente geniale. Da leggere assolutamente!

Un buon giallo deve coinvolgere il lettore dall’inizio alla fine e metterlo nelle condizioni di poter risolvere il mistero. Non l’ho deciso io, ovviamente, è una delle famose regole di Van Dine. Validissime ancora oggi: Il lettore deve avere le stesse possibilità dell’investigatore di risolvere il mistero. Tutti gli indizi utili alla soluzione del caso devono essere elencati e descritti con chiarezza. Mystery Game Luca Tebaldi, Mystery Game. Delitto a Valnebbiosa Mystery Game – Delitto a Valnebbiosa, di Luca Tebaldi (Edizioni EL), è un simpatico e coinvolgente giallo per bambini e bambine, ricco di colpi di scena e delitto. Ma,…

Score

Storia
Illustrazioni
Leggibilità
Prezzo

Da leggere!

Conclusione : Un giallo da leggere tutto d’un fiato ma anche da risolvere assieme ai protagonisti: fate molta attenzione ai dettagli!

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Yole alla conquista della sgrammatica

Yole alla conquista della sgrammatica, divertente romanzo di Nadia Levato

Leggi la storia di Yole alla conquista della sgrammatica e scopri il mondo dei bambini e bambine che non vogliono andare a scuola.

slime

David Walliams racconta la storia di Ned e dello slime

Leggi Slime il frizzante romanzo in cui David Walliams racconta la storia di Ned e proprio di quella schifezza che è lo slime.