Salviamo il pianeta
Salviamo il pianeta

Salviamo il pianeta: con Lisa Lupano impariamo a rispettare la natura

A che età possiamo iniziare a introdurre l’educazione ambientale ai bambini? Il prima possibile!

I bambini, anche i più piccoli, potrebbero davvero stupirci. Sono attenti conoscitori del mondo, curiosi insaziabili, attivi ambientalisti, ma, a volte, non prestiamo loro molta attenzione. Eppure se durante una passeggiata li osserviamo meglio, ci accorgiamo che storcono il naso quando trovano immondizia lungo il sentiero (che, ahimè, c’è sempre); guardano con estrema curiosità la natura in ogni suo aspetto ma stando sempre attenti a non disturbare gli animali; sono campioni di domande e non si accontentano di risposte frettolose. Vogliono conoscere il mondo, e il pianeta Terra è luogo ricco di dettagli, nozioni e scoperte!

Salviamo il pianeta

Salviamo il pianeta
Salviamo il pianeta

Un libro perfetto per introdurre l’argomento è Salviamo il pianeta di Lisa Lupano (illustrazioni di Beatrice Tinarelli – De Agostini Editore).

I più piccolini si divertiranno ad aprire tutte le finestrelle presenti, a scoprire gli animali e i dettagli nascosti, e a leggere assieme ai grandi ogni curiosità proposta; mentre i più grandi possono esercitarsi nelle prime letture, grazie all’uso dello stampatello maiuscolo.

Assieme alla famiglia Sempreverde i bambini potranno scoprire diversi luoghi, come il giardino, il mare, la montagna, e alcuni dettagli della natura che scateneranno la loro curiosità.

I disegni coloratissimi e vivaci nascondono, inoltre, dei segreti: delle maxi finestrelle permettono di scoprire ulteriori dettagli come i fiori che cresceranno dai semi, la raccolta differenziata, i girasoli alti quanto papà, l’amica talpa, gli alberi con le foglie gialle e rosse in autunno o senza foglie in inverno… un pianeta intero da scoprire!

Un libro divertente e che stimola molte domande

Salviamo il pianeta
Salviamo il pianeta

Divertente, colorato, utile. Ma, vi avverto!, al temine della lettura di Salviamo il pianeta preparatevi a venire letteralmente sommersi dalle normali e lecite domande dei bambini: perché le foglie cadono? Perché nelle foreste piove di più? Perché facciamo la raccolta differenziata?
Ogni domanda può aprire infinite ricerche, spiegazioni e discussioni, credo sia nostro dovere spiegare e raccontare, per far crescere oggi cittadini rispettosi del pianeta terra.

Un libro da leggere, sfogliare e scoprire!

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Il cercatore di asparagi

Il cercatore di asparagi: Alessandro Petruccelli racconta una storia di ieri per i ragazzi di oggi

Leggi Il cercatore di asparagi racconto di Alessandro Petruccelli ambientato in un tempo lontano ma che ha da dire anche ai ragazzi di oggi.

Dov'è mia sorella?

Dov’è mia sorella? Un’altra bella storia di Sven Nordqvist

Scopri l'albo illustrato Dov'è mia sorella? scritto da Sven Nordqvist e lasciati rapire dalla bellezza della storia e delle illustrazioni.