Timidi

Timidi: Simona Ciraolo racconta la timidezza dei più piccoli

La mia personalissima impressione è che la pandemia in corso sia riuscita a esaltare ogni nostro aspetto, migliore e peggiore. A seconda di come eravamo prima.

Mi spiego. Un adulto impaurito in questo momento storico probabilmente si sentirà impauritissimo; sei ansioso? Scommetto che ora stai facendo i conti con una super ansia megagalattica!

Ma la Covid ha aumentato anche le nostre qualità. Per esempio le persone generose probabilmente ora si stanno facendo in quattro per aiutare gli altri in difficoltà; di contro gli indifferenti di fronte ai problemi altrui, si stanno consolando in solitudine aspettando che passi.

E i bambini? Ebbene, pensare che il periodo stia scivolando sui bambini come se niente fosse è un’utopia solo dei grandi. Gli eccessi prima citati stanno attanagliando anche loro, quindi è probabile che un bambino prima solo un po’ agitato oggi risulti incontenibile, una bambina insicura oggi potrebbe addirittura tentennare difronte alla propria ombra, e i bambini timidi… i bambini timidi si sono nascosti, in fondo, sperando che nessuno si accorga di loro.

Ma noi, cari adulti, non possiamo dimenticarci di loro! Anzi, è nostro compito cercare di parlargli e tranquillizzarli, di prenderli per mano e fargli scoprire il mondo che tutto sommato anche se oggi è abitato da un nuovo virus è sempre meraviglioso. E per fortuna ci sono loro, i libri, a renderci l’impresa meno ardua.

Timidi

Timidi
Timidi

Timidi di Simona Ciraolo (traduzione di Michele Piumini – Emme Edizioni), è il libro giusto al momento giusto. Per i bambini timidi, certo, ma anche per spiegare la timidezza a chi proprio non riesce a capirla e spesso la prende di mira come se fosse una caratteristica di cui vergognarsi.

Colorato e coinvolgente, questo albo illustrato racconta la storia di Maurice, il Polpo Dumbo, un dolcissimo abitante del grande mare, che davvero non ama stare al centro dell’attenzione, anzi, meno lo notano meglio è. Tanto che ama nascondersi: dietro la sua mamma, sotto al banco, tra le alghe… Noi lettori non possiamo fare altro che aguzzare la vista per trovarlo, perché il mare è così vasto e colorato, e pieno di meravigliose creature, che i dettagli possono sfuggire, e Maurice ama sfuggire!

Ora, bambini e bambine potrebbero definire Maurice noioso… mai errore potrebbe rivelarsi più fatale! Perché Maurice ama fare cose davvero insolite, come ballare per esempio, ma le fa di nascosto da tutti. Ed è davvero bravo.

Poteva finire così questo albo illustrato, con questa semplice evidenza che anche i timidi amano vivere, solo non lo mostrano al mondo. E invece… l’autrice va oltre, suggerisce al lettore di invitare i timidi al loro compleanno, anche se si sentiranno a disagio, anche se non gli rivolgeranno la parola… perché potrebbero addirittura divertirsi e incontrare nuovi timidi amici.

Questo libro lo considero un capolavoro, dalla storia, ai disegni, dai colori al messaggio. Timidi non è “solo” un libro, perché permette di inventare molte attività, cercando Maurice o semplicemente immaginando situazioni simili, e momenti di riflessione sulla timidezza. Consigliato!

Timidi
La mia personalissima impressione è che la pandemia in corso sia riuscita a esaltare ogni nostro aspetto, migliore e peggiore. A seconda di come eravamo prima. Mi spiego. Un adulto impaurito in questo momento storico probabilmente si sentirà impauritissimo; sei ansioso? Scommetto che ora stai facendo i conti con una super ansia megagalattica! Ma la Covid ha aumentato anche le nostre qualità. Per esempio le persone generose probabilmente ora si stanno facendo in quattro per aiutare gli altri in difficoltà; di contro gli indifferenti di fronte ai problemi altrui, si stanno consolando in solitudine aspettando che passi. E i bambini?…

Score

Storia
Leggibilità
Illustrazioni
Prezzo

Veramente bello

Conclusione : Un bellissimo libro per raccontare la timidezza ai bambini, senza morale o grandi paroloni ma come una sensazione sfuggente da comprendere e osservare con calma.

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

Gli zoccoli delle castagne

Gli zoccoli delle castagne: Barbara Ferraro narra una storia d’altri tempi

Leggi Gli zoccoli delle castagne e scopri il passato con le parole di Barbara Ferraro e le illustrazioni di Sonia Maria Luce Possentini.

Girotondo

Girotondo: Sergio Rossi e Agnese Innocente raccontano alla perfezione l’adolescenza

Leggi Girotondo splendido romanzo a fumetti di Sergio Rossi e Agnese Innocenti sul tema dell'adolescenza che ti conquisterà.