Il mio cuore ride e saltella

Il mio cuore ride e saltella: Rose Lagercrantz affronta il tema del bullismo

I bambini litigano, eccome se litigano! Si arrabbiano, discutono, si spingono, si offendono. Piantano bene i piedi nel mondo e difendono i loro confini. Ovviamente stanno ancora imparando e a volte scivolano, ma anche quella è esperienza.

Spesso però i bambini non portano rancore: riescono a cambiare umore a una tale velocità da lasciare noi adulti frastornati. Sono felici e poi un po’ tristi, arrabbiati e nuovamente felici in un battito di ciglia.

A volte le motivazioni alla base dei loro cambi d’umore possono sembrare di poco conto per noi adulti, ma consiglio sempre di scendere qualche gradino e provare a metterci nei loro panni: è vero che arrabbiarsi per aver perso una partita a pallone ai giardini è abbastanza inutile, ma… non vi è mai capitato di arrabbiarvi per fatti superficiali? Perché avete perso qualcosa che stava lì davanti al vostro naso? O semplicemente perché quel giorno il nervosismo vi contraddistingueva? Ecco, non giudichiamo troppo velocemente i bambini: la loro rabbia ha un valore uguale alla nostra, e come tale va considerata.

I bambini litigano, e riescono a ferire. Ritenerli semplici angioletti è una modalità non solo troppo sbrigativa e irreale, ma anche pericolosa. Potrebbe distrarci.

Il mio cuore ride e saltella

Il mio cuore ride e saltella
Rose Lagercrantz, Il mio cuore ride e saltella

Rose Lagercrantz deve aver osservato molto bene i bambini, soprattutto le loro relazioni, perché solo guardandoli con attenzione è possibile scrivere una storia così apparentemente semplice ma densa di emozioni e insegnamenti: Il mio cuore ride e saltella (Illustrazioni di Eva Eriksson, traduzione di Samanta K. Milton Knowles, edizioni Il Castoro, candidato al premio Strega ragazzi e ragazze 2021 categoria 6 +) è un incantevole romanzo per bambini capace di descrivere in maniera ammirevole il loro mondo e di riuscire a catturare l’attenzione grazie a una storia mai banale, ricca di colpi di scena ma che appartiene alla quotidianità di tutti.

La storia di Dani

Dani è una bambina felice: non sopporta l’infelicità tanto che riscrive in finali delle storie tristi. Dani ha una migliora amica, Frida, che, però, si è da poco trasferita in una nuova città. Così Dani deve fare i conti con una tristezza infinita, mista a solitudine e disperazione, destinata a peggiorare a causa delle cattiverie di due compagne di classe decisamente poco simpatiche.

Prima che Frida si trasferisse, lei e Dani stavano sempre sedute accanto anche in mensa. Tutti i giorni. Nell’angolino in fondo.

È lì che se n’è andata Dani, adesso, con il suo vassoio. Da mangiare c’erano le salsicce col purè. Dani voleva starsene in pace a pensare a qualcosa di divertente. Dopotutto è la sua specialità!

Per prima cosa ha pensato a tutti i porcellini d’India che conosce.

Uno che si chiama Partyboy e un altro che si chiama Frugolo.

E poi ai suoi, che si chiamano Fiocco e Neve.

Poi ha pensato a tutti i posti in cui è stata.

Per esempio a Roma, dove vive la nonna.

E a Ropsten, dove vivono gli altri due nonni.

E a Uppsala, la città dove vive Frida, ormai.

Quello forse è il posto più bello di tutti, per Dani.

A volte accadono troppe cose brutte contemporaneamente. Succedono a noi adulti e capitano anche nella vita dei bambini. Così Dani a un certo punta scoppia, e spruzza il ketchup in faccia alle due compagne poco amiche, e in faccia alla maestra intervenuta per capire cosa stava accadendo…

Affrontare il bullismo con la storia de Il mio cuore ride e saltella

Il mio cuore ride e saltella

La storia poteva prendere una strada tragica, ma per fortuna alcuni bambini sanno spiegare i problemi e alcuni adulti sanno ascoltare e così la storia di Dani diventa in realtà una bella vicenda, da leggere da soli o in classe (soprattutto se state affrontando episodi di bullismo).

Piacevole e scorrevole, questo romanzo e Dani riusciranno a conquistare il cuore dei giovani lettori, per empatia e simpatia o semplicemente perché stanno vivendo una meravigliosa amicizia, una incredibile, insostituibile, amicizia.

Premio Strega ragazzi e ragazze 2021

Su Libri e bambini presentiamo i testi in gara per il Premio Strega ragazzi e ragazze 2021.

Miglior libro d’esordio

Categoria 6+

Categoria 11+

I bambini litigano, eccome se litigano! Si arrabbiano, discutono, si spingono, si offendono. Piantano bene i piedi nel mondo e difendono i loro confini. Ovviamente stanno ancora imparando e a volte scivolano, ma anche quella è esperienza. Spesso però i bambini non portano rancore: riescono a cambiare umore a una tale velocità da lasciare noi adulti frastornati. Sono felici e poi un po’ tristi, arrabbiati e nuovamente felici in un battito di ciglia. A volte le motivazioni alla base dei loro cambi d’umore possono sembrare di poco conto per noi adulti, ma consiglio sempre di scendere qualche gradino e provare…

Score

Storia
Illustrazioni
Leggibilità
Prezzo

Da leggere

Conclusione : Un romanzo ricco di insegnamenti, piacevole e scorrevole, da leggere anche in classe per affrontare tematiche delicate come il bullismo.

Voto Utenti : 4.31 ( 1 voti)

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

La casa delle meraviglie

La casa delle meraviglie: Anna Vivarelli racconta le avventura di una bambina e del suo papà

Leggi La casa delle meraviglie di Anna Vivarelli scopri la vita di Emma e di suo papà e impara a riflettere sui cambiamenti della vita.

Elise e il cane di seconda mano

Bjarne Reuter racconta la storia di Elise e il cane di seconda mano

Leggi la storia di Elise e il cane di seconda mano e scopri la vita di una famiglia che decide di prendere un cane e ne sceglie uno speciale.