Aaron X

Aaron X ovvero i supereroi siamo noi

Alcuni momenti della vita sono davvero più complicati, difficili, bui di altri. Avere un super eroe a disposizione aiuterebbe senza ombra di dubbio, ma non sempre è possibile. Håkon Øvreås autore di Aaron X (illustrazioni di Øyvind Torseter, traduzione di Eva Valvo, Giunti editore, in gara per il Premio Strega ragazzi e ragazze, Categoria 8+), ci insegna che quando non si intravedono supereroi all’orizzonte possiamo diventare noi stessi supereroi e darci da fare per reagire, con una buona dose di coraggio e creatività.

Aaron X
Håkon Øvreås, Aaron X

Aaron X

Aaron, il protagonista di questa storia, sta vivendo uno dei periodi più difficili della sua vita: un concentrato di complicazioni che farebbero vacillare anche l’adulto più tosto! Si è traferito in un nuovo paese, nuova scuola, nuovi bulli… e se tutto ciò non dovesse bastare il nonno è morto. Un nonno un po’ strambo, ma nemmeno tanto, sempre presente ma che ora semplicemente non c’è più. E mentre gli adulti devono sbrigare le cose pratiche, Aaron deve affrontare sfide enormi ma scoprirà che non è da solo.

Quando si erano trasferiti fuori città, mamma aveva detto che abitare in campagna sarebbe stato più pratico. Allora lui aveva pensato che “pratico” significasse vedere il nonno più spesso, ma ora era chiaro che non aveva capito bene.

Un giorno Aaron decide che è ora di reagire e per farlo si trasforma in Aaron X: il supereroe. E grazie a un secchio di colore marrone la sua prima impresa è subito chiara: dipingere di marrone le biciclette dei bulli!

Non uno, ma tre supereroi

Aaron scopre di non essere il solo supereroe del paese. Anche i suoi due nuovi amici, Neri e Luisa, si sono trasformati in Neri X e Bluisa, e insieme sfidano i bulli, il parroco, gli impegni degli adulti e la paura!

Aaron X prese un secchio di vernice e andò nell’ingresso in silenzio, si mise le scarpe, aprì la porta senza fare rumore e uscì. L’aria era fredda e il vento gli faceva svolazzare il mantello.

Il garage era aperto e Aaron X trovò un grosso pennello sullo scaffale, poi imboccò velocemente il sentiero sull’altro lato della strada. Sapeva che Ruben del Fiordo abitava sulla curva, non lontano da casa di Neri.

La bici di Ruben era parcheggiata sul prato accanto alla casa.

Aaron X si avvicinò quatto quatto, scoperchiò il secchio e immerse il pennello nella vernice. Una massa densa e marrone pendeva dalle setole e Aaron X iniziò a spalmarla sulla bicicletta, facendo piano.

Aaron X: una storia mai noiosa

Divertente, fluido, ricco di spunti da ampliare con i bambini, dal bullismo alla morte, colmo di affetto e attenzione, Aaron X è un libro dalla parte dei bambini, forti e determinati, nostalgici; il nonno è una figura importante del racconto, così importante da risultare presente dall’inizio alla fine. Bambini che non si arrendono e non ci stanno a subire i bulli, ma nemmeno a subire le disattenzioni degli adulti.

Mai noioso, divertente e profondo Aaron X è un libro che consiglio a casa e a scuola, ha il pregio di far fiorire molte domande intelligenti e, anche se non sempre porta risposte, dona la giusta dose di coraggio a chiunque lo legga.

Premio Strega ragazzi e ragazze 2021

Su Libri e bambini presentiamo i testi in gara per il Premio Strega ragazzi e ragazze 2021.

Miglior libro d’esordio

Categoria 6+

Categoria 8+

Categoria 11+

Alcuni momenti della vita sono davvero più complicati, difficili, bui di altri. Avere un super eroe a disposizione aiuterebbe senza ombra di dubbio, ma non sempre è possibile. Håkon Øvreås autore di Aaron X (illustrazioni di Øyvind Torseter, traduzione di Eva Valvo, Giunti editore, in gara per il Premio Strega ragazzi e ragazze, Categoria 8+), ci insegna che quando non si intravedono supereroi all’orizzonte possiamo diventare noi stessi supereroi e darci da fare per reagire, con una buona dose di coraggio e creatività. Håkon Øvreås, Aaron X Aaron X Aaron, il protagonista di questa storia, sta vivendo uno dei periodi…

Score

Storia
Illustrazioni
Leggibilità
Prezzo

Divertente

Conclusione : Un bel romanzo per bambini e bambine sempre alla ricerca di nuove storie, avventurose e attuali, capaci di coinvolgere e scatenare la fantasia.

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Anna Fogarolo

Anna Fogarolo è consulente per le attività di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR specialist. In passato ha svolto l'attività di fotogiornalista per le maggiori testate italiane e ha scritto contenuti per alcuni noti portali e network. Con le Edizioni Erickson ha pubblicato «Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio dei social network» e «Il web è nostro. Guida per ragazzi svegli», testo presentato alla seconda edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

La casa delle meraviglie

La casa delle meraviglie: Anna Vivarelli racconta le avventura di una bambina e del suo papà

Leggi La casa delle meraviglie di Anna Vivarelli scopri la vita di Emma e di suo papà e impara a riflettere sui cambiamenti della vita.

Elise e il cane di seconda mano

Bjarne Reuter racconta la storia di Elise e il cane di seconda mano

Leggi la storia di Elise e il cane di seconda mano e scopri la vita di una famiglia che decide di prendere un cane e ne sceglie uno speciale.